in

Animali fantastici – I segreti di Silente: “È un film di rapina, ma con maghi”

Il mondo dei maghi è un mondo di avventure straordinarie. Dopo Harry Potter e i suoi amici, ecco il mago Newton ‘Newt’ Scamander (Norbert Dragonneau), eroe del mondo magico per la terza volta. In “Animali fantastici: I segreti di Silente” deve aiutare a sventare i piani malvagi dell’affascinante mago oscuro Gellert Grindelwald. In ogni caso, l’attore protagonista Eddie Redmayne non si stanca di farlo.

EDDIE REDMAYNE “Adoro entrare nella pelle di Newt. Amo la sua straordinaria empatia. Cerca sempre il lato buono dell’uomo. Si sente bene anche da solo e in compagnia di tutte queste straordinarie creature. Apprezza il silenzio. A volte esce con pensieri profondi che ammiro davvero. Ricordo che nel primo film disse: “Se ci preoccupiamo, soffriamo due volte”. Cerco anche di tenerne conto, perché anch’io sono molto ansioso. †



Il nuovo film contiene anche un motto così utile?

(annuisce) “A un certo punto ha detto qualcosa a Silente, tipo, ‘Tutti noi commettiamo errori nella vita, ma possiamo sempre provare a risolverli prima.’ L’importante è provare.’ “È un pensiero molto carino. Se fai qualcosa di sbagliato, è un istinto umano nascondersi nel tuo angolo. Newt pensa che sia meglio cercare di correggere questo torto.”



Questo film parla dell’amicizia tra Newt e Silente. Come si è evoluto nel frattempo?

“Non è più solo il rapporto insegnante-studente. Silente è quasi come un fratello maggiore per Newt qui. Newt è per natura un tipo introverso che preferisce stare nel suo mondo, con i suoi animali. Ma Silente vede altre qualità in lui, come il suo modo molto personale di essere un leader. Per me è anche il lato divertente del film. È una specie di film di rapina, ma con maghi, su un gruppo di originali con un originale che li guida. †



Hai personalmente una creatura magica preferita?

“Di certo ho un debole per Pickett, il mio fedele amico vegetale che vive nelle mie tasche. Spero di non dire troppo, ma questa volta si allea anche con Teddy, il simpatico ed estremamente complicato Niffler. C’era una sorta di rivalità tra loro, ma ora sono costretti a lavorare insieme. †



Come al solito, puoi impugnare la bacchetta a tuo piacimento. Qual è la tua formula magica preferita?

“Tarant allegra! È un incantesimo che fa ballare le persone. Mi piacerebbe poterlo usare nella vita reale. Lo applicherei prima a me stesso perché sono un pessimo ballerino. Ma mi piacerebbe anche che persone a caso ballino nella metropolitana. (ride)



Parlando di ballo, in “I segreti di Silente”, Newt fa delle mosse molto bizzarre per tenere sotto controllo un esercito di piccoli granchi mostruosi. Per quanto tempo ti sei esercitato per padroneggiare questa danza?

(sigh) “Tutto è iniziato con la parata amorosa dell’Eruptive nel primo film. Davide [Yates, le réalisateur]Gio [J.K. Rowling] e Steve [Kloves, le scénariste] a quanto pare pensava che fosse così divertente, che ora in ogni film vogliono un ballo molto dettagliato e molto complicato così posso prendere in giro me stesso. (ride) Come professionisti, naturalmente prendiamo questo molto sul serio. Ho lavorato con uno specialista del movimento. Abbiamo visto, tra le altre cose, documentari sulla natura. All’inizio ci è venuto in mente un ballo molto complicato, ma alla fine ho principalmente oscillato i fianchi e alzato le braccia in aria. Posso assicurarti che ero esausto entro la fine della giornata! (ride)

La nostra recensione di “Animali fantastici: I segreti di Silente”

Per le due puntate precedenti della serie “Animali fantastici”, JK Rowling aveva scritto la sceneggiatura da sola, questa volta aveva Steve Kloves (di “Harry Potter”), uno sceneggiatore che si rispetti, al suo fianco. Come se avesse capito che la letteratura e il cinema sono media diversi. La buona notizia è che “The Secrets of Silente” regge meglio dei suoi predecessori, la cosa negativa è che la Rowling chiaramente aveva ancora molto sul tavolo mentre scriveva. Quindi crea un’avventura che ti porta in mondi fantastici con creature fantastiche – il grande talento della Rowling – ma ti trascina anche con troppa zavorra. Cos’altro si può dire di una scena lunga come quella della fuga del fratello di Newt Scamandro, che potrebbe essere completamente cancellata senza alcun problema… Ammirando l’immaginazione de ‘I segreti di Silente’? Assoluto. Stupito dallo spettacolo e con tutto il cuore con i personaggi? Troppo poco. 3/5


What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

ATP – Marrakech 2022 – LIVE – I risultati – David Goffin vs Alex Molcan in finale – Info sportive – Sci

Ucraina: in lacrime riconosce il corpo del fratello tra le vittime della strage di Boutcha