in

Elezioni FIF: Tentativo consenso intorno a Drogba, grande fallimento per Patrice Motsepe?

La Federcalcio ivoriana avrà presto il suo nuovo presidente. Se sono tre candidati preferiti, sembrano avere le benedizioni di FIFA e CAF. Le due autorità si contenderebbero l’elezione di Didier Drogba. Anche se Patrice Motsepe ha respinto questa speculazione durante la sua recente visita ad Abidjan, l’uomo d’affari e presidente del CAF ha cercato di discutere con il capo di stato ivoriano per Drogba, secondo Jeune Afrique. Una mossa fallita.

Le informazioni rivelate dal quotidiano panafricano Jeune Afrique confermano le voci che circolano negli ultimi tempi. Didier Drogba sarebbe la scelta di CAF e FIFA a capo della Federcalcio ivoriana. Gli eventi accaduti dall’inizio della crisi elettorale sembrano concordare con le critiche all’ex capitano degli elefanti.

Un chiaro desiderio di consenso mostrato

La visita di Patrice Motsepe in Costa d’Avorio dal 4 al 5 aprile fa parte dei preparativi per la Coppa d’Africa del 2023. Ma per il boss della CAF è stata un’opportunità per fare la differenza nel processo elettorale del calcio ivoriano Federazione. Dopo aver incontrato gli attori del calcio ivoriano, il sudafricano mostra la sua voglia di raggiungere un consenso. “Devo incontrare gli stakeholder delle elezioni. Non ci saranno perdenti. Il calcio in questo paese merita unità”, ha detto Motsepe. Questa affermazione non è stata priva di risonanza.

Un sogno utopico per Motsepe?

Appare quindi evidente che il presidente del CAF è favorevole a un consenso tra i candidati ad una candidatura unica per le elezioni della Federcalcio ivoriana. Appena annunciato, il suo desiderio di incontrare i vari candidati sta già incontrando resistenze. Il consenso desiderato, forse attorno a Didier Drogba, sembra difficile. E il primo a dare il tono è Yacine Idriss Diallo. Se l’ex vicepresidente della FIF afferma di non essere mai stato contattato per un simile approccio, sembra il candidato ideale su chi dovrebbe raggiungere un certo consenso.

“Se c’è un consenso in queste elezioni FIF, sarà intorno a me perché io sono la soluzione per il calcio ivoriano, al momento io e la mia squadra non siamo stati contattati per un possibile consenso”, ha lasciato intendere durante la presentazione ufficiale della sua candidatura . Prima che Patrice Motsepe annunciasse la sua intenzione di incontrare i candidati, aveva già avuto una prima battuta d’arresto in suolo ivoriano.

Il fallimento del lobbying intensivo con Ouattara

Durante la sua visita di lavoro in Costa d’Avorio dal 4 al 5 aprile, Patrice Motsepe ha avuto un incontro personale con Alassane Dramane Ouattara, Presidente della Repubblica della Costa d’Avorio. Opportunità per il boss del calcio africano di sostenere un consenso sulla candidatura di Didier Drogba. “Motsepe ha scommesso su un intervento del potere politico, sapendo che nessuno dei due candidati era favorevole a uno scenario del genere”, spiega un elettorato, citato da Jeune Afrique.

Questo approccio del presidente, frutto anche di un consenso al CAF, non ha avuto successo, almeno per ora. Secondo il settimanale panafricano, Alassane Ouattara ha annunciato che non dovrebbe interferire in una vicenda sportiva. Questo è il secondo tentativo fallito del blocco FIFA-CAF di queste elezioni FIF. Prima di Patrice Motsepe, Gianni Infantino, presidente della International Federation of Association Football (Fifa), ha tentato senza successo di mediare con il presidente Ouattara, rivela Jeune Afrique.

FIFA e CAF stanno finalmente gettando la spugna?

Questo potrebbe essere troppo miope per Motsepe e Infantino. Dopo diversi tentativi falliti di consenso attorno a Didier Drogba, i due leader sembrano dimettersi. Parlando alla stampa ivoriana, Patrice Motsepe ha dichiarato che né CAF né FIFA supportano un candidato. “Voglio rassicurare tutti sul fatto che CAF e FIFA non supportano nessun candidato. Supportiamo tutti. Ognuno deve combattere con i propri argomenti e le proprie forze per vincere queste elezioni”, ha affermato il presidente della Confederation of African Football.

Queste parole suonano come una debolezza del presidente del CAF, che sostiene il CAF e la FIFA al Comitato di normalizzazione per elezioni credibili. “Sosteniamo il Comitato di normalizzazione per elezioni credibili. Perché il presidente ad essere eletto il 23 aprile sarà quello del CAF. Ma anche dalla Costa d’Avorio”. Le elezioni della FIF si terranno il 23 aprile. Tutto indica che lo scontro dei titani avrà luogo.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

🔴 LIVE – Guerra in Ucraina: dieci civili uccisi e 11 feriti negli scioperi di sabato nell’est

I vincitori del 38° Festival Internazionale del Cinema Vues d’Afrique – L’Iniziativa