in

Gran Premio Hassan II: La caduta dei Titani

Questa giornata della partita a Marrakech non è stata facile. Perché fare previsioni quando hai la magia del momento? Le sorprese ci sono state in questo torneo giovedì.

Annuncio

Andujar fermato da Goffin

Jean Baptiste Liotard

Lo spagnolo, in casa a Marrakech, perde contro un Goffin che è in forma. Dopo tre vittorie nel Gran Premio di Hassan II e dopo essere stato finalista nel 2019, Pablo Andujar sta lottando contro un giocatore diligente ed efficiente. Un gioco di grazia e precisione dove i due giocatori hanno lottato punto per punto perché ogni secondo conta. Basato su intermezzo e intermezzo, scambi appassionati, colpi di genio, i due giocatori danno tutto fin dai primi secondi della partita per un pubblico conquistato. Di fronte agli alti rimbalzi dello spagnolo, il tempismo è stato difficile da trovare per il belga. Di fronte alla difficoltà del gioco, trova il modo di sfruttare un ultimo set che padroneggia e vincere. La partita, ovviamente, è finita 5-7, 7-6(4), 6-3 a favore di David Goffin.

Gasquet nella sua luce migliore, nel suo miglior gioco

Annuncio

Il francese, con tanti tifosi del Marrakchi, firma un bel ritorno sulla terra battuta a Marrakech. Questo giovedì supera il giovane russo Pavel Kotov, perché l’esperienza è spesso più pesante ed efficace dell’entusiasmo e della freschezza. Il francese dimostra fin dall’inizio del match di dominare l’avversario fin dalle qualificazioni chiudendo il primo set sul 6-3. Richard Gasquet parte bene conducendo 3-0
Di fronte al russo che torna in vantaggio pareggiando lo stesso in un secondo turno ben ritmato. Nel decisivo terzo set, il francese ha salvato tre breakpoint ed è rimasto in forma per passare in vantaggio. Sigla il break decisivo sul 4-3 su gara bianca, prima di chiudere con un’altra gara bianca e conquistare il biglietto per i quarti. Come bonus: applausi fragorosi da un pubblico conquistato e felice.

Ciao Felice

Jean Baptiste Liotard

Testa di serie numero 9, eroe di questa edizione, Félix Auger-Aliassime ha la stessa sorte di Zverev nel 2019. Si inchina a un outsider e non meno importante: lo slovacco Alex Molčan. Attacca subito e fin dai primi minuti di gioco si capisce che il numero 9 del mondo rischia di passare un brutto momento. Lo slovacco ha battuto il canadese praticamente dall’inizio dominando il primo set 6-4. Felix Auger-Aliassime, pieno di risorse, illico presto rimonta in un veloce secondo set 6-2 controllando i punti importanti e cogliendo i servizi dell’avversario. Il terzo set è ricco di sorprese. Imprevedibilmente, i due giocatori hanno combattuto con il coraggio. Un set che durerà 78 minuti e si concluderà con un tiebreak 7-9.


What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Libero, SFR e Bouygues si rifiutano di pagare di nuovo più Orange

“La risposta alla sicurezza di Naftali Bennett è preoccupante”