in

Guerra in Ucraina Live: Kiev pronta per la “grande battaglia” in Oriente, continuano le evacuazioni civili

10:00

Nove corridoi umanitari

I corridoi umanitari sono stati aperti domenica per consentire ai residenti di fuggire, ha annunciato il vice primo ministro ucraino Iryna Vereshchuk sul suo account Telegram. Uno dei convogli parte da Mariupol, in direzione di Zaporizhzhya, altri da Berdiansk, e da Enerhodar e Tokmak. Altri cinque sono previsti per la regione di Luhansk.

09:23

Una scuola e condomini colpiti a Luhansk

Funzionari locali ucraini affermano che una scuola e diversi condomini sono stati bombardati all’inizio di questa domenica. Una persona è rimasta ferita ed è scoppiato un incendio, hanno detto le autorità. I residenti sono stati evacuati in tempo.

“Due grattacieli nel nuovo quartiere della città, oltre a una scuola secondaria, sono diventati l’obiettivo di pesanti bombardamenti da parte dell’esercito russo”, ha scritto su Telegram il governatore della regione di Luhansk.

09:07

Bombardamenti su Dnipropetrovsk

L’esercito russo ha lanciato ieri sera nuovi attacchi nella regione di Dnipropetrovsk, in Medio Oriente, ha detto il governatore regionale. Tra gli obiettivi: infrastrutture a Dnipro (dove ci sarebbe almeno una vittima), aree industriali a Pavlohrad e un edificio agricolo, precisa su Facebook il leader locale.

08:48

scambio di prigionieri

L’Ucraina ha annunciato di aver condotto un altro scambio di prigionieri con la Russia, rilasciando 12 soldati ucraini e 14 civili.

08:13

Le incongruenze della smentita russa del bombardamento della stazione di Kramatorsk

La Russia ha negato ogni responsabilità nell’attentato alla stazione di Kramatorsk, che ha ucciso circa 50 civili venerdì. Senza prove, accusa l’Ucraina. Tuttavia, la sua difesa è minata. Trova la nostra decodifica qui.

07:46

Manifestazioni in Germania contro la “russofobia”

Per contrastare l’ondata di “russofobia” che imperversa in Germania, nel Paese, che ospita la più grande diaspora dell’Unione europea, si stanno organizzando manifestazioni sotto forma di corteo di automobili con bandiere russe. Le sfilate sono all’ordine del giorno per domenica, in particolare a Francoforte e Hannover.

07:31

Regione di Donetsk sotto attacco bomba

Gli attentati hanno provocato cinque morti e cinque feriti nella regione di Donetsk, ha detto sabato sera il governatore regionale Pavlo Kyrylenko a Telegram. A Lysytchansk, una piccola città nella regione di Lugansk, il sindaco Olexandre Zaïka ha invitato i residenti ad andarsene il prima possibile. “La situazione in città è molto tesa, vi chiedo di evacuare. Sarà molto difficile, i proiettili nemici cadono ovunque”, ha detto in un messaggio di Telegram. E in previsione di una grande offensiva russa, soldati ucraini e membri della Difesa Territoriale sono impegnati a fortificare le proprie posizioni e a scavare nuove trincee nell’area rurale di Barvinkove, nell’est del Paese. Le banchine sono state sgomberate e sono stati posizionati ostacoli anticarro a tutti gli incroci.

07:19

Odessa sotto pressione

Sette razzi sono caduti da sabato a domenica nella regione di Mykolayiv, a circa 100 chilometri a nord-est di Odessa, la terza città più grande del Paese e principale porto strategico sul Mar Nero, secondo il comando militare locale.

Odessa, a sua volta minacciata di sciopero, ha imposto il coprifuoco da sabato sera a lunedì mattina.

07:15

L’evacuazione Kramatorsk continua

A due giorni dal massacro della stazione di Kramatorsk, in cui 52 civili, tra cui cinque bambini, sono rimasti uccisi in un attacco attribuito a un missile russo, l’evacuazione della popolazione continua questa domenica. Mosca ha negato la responsabilità dello sciopero, arrivando a denunciare una “provocatoria” ucraina.

Il vice primo ministro ucraino Iryna Vereshchuk ha affermato che 4.532 civili sono stati evacuati.

07:06

Cinque civili uccisi nei bombardamenti a est

Cinque persone sono state uccise e altre cinque ferite sabato nei bombardamenti russi nell’Ucraina orientale, che si aspetta una grande offensiva russa sul suo territorio, ha detto il governatore regionale su Telegram in serata. “Oggi cinque persone sono morte a causa degli attacchi russi nella regione di Donetsk. (…) Altre cinque persone sono rimaste ferite”, ha detto Pavlo Kyrylenko.

06:54

“L’Ucraina è pronta per le grandi battaglie”

“L’Ucraina è pronta per le grandi battaglie. L’Ucraina deve vincerli, compreso il Donbass”, ha affermato il consigliere presidenziale ucraino Mykaïlo Podoliak, citato dall’agenzia di stampa Interfax-Ucraina.

“Se ciò accadrà, l’Ucraina avrà una posizione più forte nei negoziati, consentendole di dettare determinati termini”, ha aggiunto.

06:44

Continuano le evacuazioni

A due giorni dal massacro della stazione di Kramatorsk (Est), dove 52 civili, tra cui cinque bambini, che si preparavano alla fuga sono stati uccisi in un attacco attribuito a un missile russo, l’evacuazione della popolazione continua.

Mosca ha negato la responsabilità dello sciopero, arrivando a denunciare una “provocatoria” ucraina.

Domenica, il vice primo ministro ucraino Iryna Vereshchuk ha dichiarato che 4.532 civili sono stati evacuati il ​​giorno prima.

La maggior parte ha lasciato la regione di Zaporizhzhya, ha aggiunto, aggiungendo che quasi 200 persone sono state in grado di lasciare la città portuale assediata di Mariupol (sud) e più di 1.000 persone sono fuggite da Melitopol, Lysychansk, Severodonetsk, Rubizhne, Kreminna e Popasna nella regione di Luhansk.

06:30

Ciao a tutti!

E benvenuti a questo direttamente dedicato all’invasione russa dell’Ucraina, nel 46° giorno di combattimenti.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

chi sarà eliminato al Torneo dei Maestri sabato 9 aprile 2022?

la stupefacente richiesta della direzione ai propri clienti