in

Guerra in Ucraina. Ritiro totale dell’esercito russo a Kiev, l’est molto minacciato… Il punto della notte

Con l’avvicinarsi del 43° giorno del conflitto, la guerra in Ucraina è tutt’altro che finita. La tentata invasione russa “possono volerci mesi o addirittura anni”, ha avvertito il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg. Come annunciano gli Stati Uniti “recesso completo” Truppe russe nella regione di Kiev e Chernihiv, crescono i timori di una grande offensiva dell’esercito di Vladimir Putin sul Donbass, nell’Ucraina orientale. Dopo l’appello del vice primo ministro Iryna Vereshchuk per l’evacuazione, migliaia di persone continuano a fuggire da questa regione al confine con la Russia.

Il filo conduttore della giornata di mercoledì 6 aprile 2022 sulla guerra in Ucraina

Ritiro completo delle truppe russe dalla regione di Kiev e Chernihiv


“Le forze russe vicino a Kiev e Chernihiv hanno completato il ritiro dalla regione per riconsolidarsi e riposizionarsi in Bielorussia e Russia”
Lo ha detto mercoledì sera il portavoce del Dipartimento della Difesa americano John Kirby.

Parlando alla stampa, il portavoce del Pentagono ha anche affermato che il presidente russo Vladimir Putin… “nessuno dei suoi obiettivi strategici”† Ha poi sottolineato il fatto che l’esercito russo non lo aveva fatto “poi prendi il controllo delle piccole città” senza conquistare Kharkov.

Per il sindaco di Kiev, Putin non ha rinunciato alla conquista dell’intero Paese

Intervistato in duplex, mercoledì sera su BFMTV, Il sindaco di Kiev Vitali Klitschko si è detto: “ha investito” che aveva Vladimir Putin “non ha rinunciato al suo piano per conquistare tutta l’Ucraina”. Invitando i residenti di Kiev ad aspettare una settimana prima di tornare nella capitale, in particolare per completare i lavori di sminamento, il tre volte campione del mondo di boxe ha lasciato intendere che le truppe russe potrebbero attaccare nuovamente la regione in futuro.

Zelensky esorta l’Occidente a imporre un embargo sul petrolio russo

Sanzioni deboli danno alla Russia il permesso di attaccare, ha denunciato Volodimir Zelensky nel suo tradizionale indirizzo video condiviso su Facebook durante la notte. Il presidente ucraino ha affermato che Mosca stava guadagnando così tanto dalle esportazioni di petrolio da non dover prendere sul serio i colloqui di pace e ha esortato i politici occidentali a raggiungere rapidamente un accordo su un embargo petrolifero sulla Russia. †

Nuova testimonianza di un cittadino di Boutcha

In un’intervista telefonica, un adolescente ucraino di 14 anni ha detto alla BBC che un soldato russo aveva ucciso suo padre in mezzo alla strada a Boutcha il 17 marzo. Questa città nell’oblast di Kiev è stata riconquistata dalle truppe ucraine lo scorso fine settimana e sono stati trovati molti corpi di civili.

Dal ritrovamento di decine di cadaveri in vari luoghi di questa regione, la Russia è accusata di: “crimini di guerra”† Da parte sua, Dmitry Peskov, portavoce di Vladimir Putin, ha confutato ogni responsabilità dell’esercito russo nei crimini di Boutcha durante un’intervista trasmessa su LCIA Mercoledì pomeriggio.

5.000 civili uccisi a Mariupol, di cui 210 bambini

In un messaggio inviato a Telegram mercoledì sera, il sindaco di Mariupol Vadym Boychenko ha stimato che 5.000 persone sono morte a Mariupol, inclusi 210 bambini, durante il mese del blocco. Il funzionario eletto ha chiarito che si trattava di: “stime preliminari”

“Le forze terroristiche russe hanno lanciato diverse bombe pesanti su un ospedale pediatrico e hanno distrutto uno degli edifici del City Hospital №1. Quasi 50 persone sono state bruciate vive. Il teatro drammatico è stato bombardato, dove in quel momento più di 900 persone si nascondevano dai bombardamenti. Questi sono solo alcuni esempi della deliberata distruzione della popolazione civile di Mariupol”.ha dichiarato.

Soldati ucraini addestrati con droni killer

Un piccolo gruppo di soldati ucraini che si trovavano negli Stati Uniti prima dell’invasione russa dell’Ucraina sono stati addestrati all’uso dei droni assassini Switchblade che Washington fornisce a Kiev, ha detto mercoledì sera il Pentagono. Secondo un alto funzionario del Pentagono che ha chiesto l’anonimato, si tratta di a “piccolo numero” Soldati ucraini, “meno di una dozzina”. “Devono tornare presto in Ucraina”Ha aggiunto.

Guerra in Ucraina. Ritiro totale dell’esercito russo a Kiev, l’est molto minacciato… Il punto della notte

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Kate e William: questo messaggio discreto e tendenzioso che avrebbero inviato a Meghan e Harry

Small and mid cap: Portzamparc rivela il suo roster di aprile – 2022-04-06 at 19:00