in

in pericolo, il Bayern vuole “punire” il Villarreal

in pericolo, il Bayern vuole “punire” il Villarreal
in pericolo, il Bayern vuole “punire” il Villarreal

Pubblicato su :

Monaco di Baviera (Germania) (AFP) – Nell’andata contro il Villarreal (1-0), il Bayern Monaco vuole “punire” gli spagnoli nei quarti di finale di Champions League di martedì (21:00) per la crudele delusione dell’eliminazione contro un avversario apparentemente più debole.

I bavaresi hanno la fortuna di non aver subito tre o quattro gol, vista la superiorità e il numero di occasioni sbagliate dell’astuta squadra di Unai Emery.

“Abbiamo commesso molti errori all’andata. Loro ne hanno fatto uno: lasciaci vivere. E per questo dobbiamo punirli”, ha detto lunedì l’allenatore Julian Nagelsmann.

Il tecnico del Bayern Monaco Julian Nagelsmann reagisce ai giornalisti dopo la sconfitta per 1-0 contro il Villareal nell'andata dei quarti di finale di Champions League del 6 aprile 2022
Il tecnico del Bayern Monaco Julian Nagelsmann reagisce ai giornalisti dopo la sconfitta per 1-0 contro il Villareal nell’andata dei quarti di finale di Champions League del 6 aprile 2022 Christof STACHE AFP/Archivio

Contro il “Yellow Submarine”, attualmente 7° nella Liga, il potente fuoriclasse tedesco ha sicuramente le qualità intrinseche per qualificarsi. A patto che riacquisti la sua potenza offensiva e il suo equilibrio attacco-difesa, misteriosamente svaniti nelle ultime settimane.

Sabato, nella competizione contro l’Augsburg, la squadra ha giocato ancora una volta male in casa (1-0). All’82’ è bastato un rigore di Robert Lewandowski per battere un avversario che ha faticato a mantenere.

L'attaccante polacco Robert Lewandowski segna il gol della vittoria per il Bayern Monaco, 1-0 contro l'Augsburg, dal dischetto della 29a giornata della Bundesliga, il 9 aprile 2022 all'Allianz Arena
L’attaccante polacco Robert Lewandowski segna il gol della vittoria per il Bayern Monaco, 1-0 contro l’Augsburg, dal dischetto della 29a giornata della Bundesliga, il 9 aprile 2022 all’Allianz Arena Christof STACH AFP

“Ci mancava la velocità di corsa, la velocità della palla, non avevamo lo slancio necessario”, ha ammesso l’allenatore Julian Nagelsmann.

“Casa in fiamme”

Senza spiegazioni, il giovane tecnico ha sostituito l’analisi con l’invocazione: “Non è stato un match glamour, ma non mi interessa affatto”, ha detto con foga. “Siamo in una fase in cui non si tratta più di sparare, ma di vincere”.

Il problema “è principalmente il nostro approccio mentale”, sostiene Joshua Kimmich, il “guerriero” del centrocampista, anch’egli in declino negli ultimi tempi, così come i suoi compagni di squadra Leroy Sane, Serge Gnabry o persino Thomas Muller.

Segno di una certa febbrile, i capitani della squadra da tre giorni si battono con dichiarazioni di guerra, quasi a scongiurare la paura dell’eliminazione: “La casa è in fiamme, stiamo per consegnare un match degno del Bayern “, giura Leon Goretzka.

Il tiro del centrocampista del Bayern Monaco Leon Goretska viene bloccato da un difensore del Villareal nell'andata dei quarti di finale di Champions League del 6 aprile 2022 al Ceramica Stadium
Il tiro del centrocampista del Bayern Monaco Leon Goretska viene bloccato da un difensore del Villareal nell’andata dei quarti di finale di Champions League del 6 aprile 2022 al Ceramica Stadium Pierre-Philippe MARCOU AFP/Archivio

Alla domanda sui motivi per crederci, il capitano Manuel Neuer ha parlato della “volontà” del Bayern in una conferenza stampa pre-partita. “Abbiamo carattere in questa squadra, molto orgoglio”, ha detto, “quando abbiamo perso l’andata, non scherzare con noi”.

Sulle interviste… che non nascondono uno dei maggiori difetti del Bayern in questa stagione: l’assenza di capolista in campo, soprattutto dietro.

“Nessun capo”

“Abbiamo visto ancora una volta che non avevano un capo e non è la prima volta in questa stagione”, Dietmar Hamann affronta lungo la strada. L’ex Bayern, ora diventato consigliere, osserva che questo ruolo non ha compensato la partenza di David Alaba al Real quest’estate.

“Alla difesa manca un leader”, aggiunge la rivista calcistica tedesca Kicker: “Lucas Hernandez è sicuramente un difensore aggressivo, ma ha bisogno di un giocatore accanto a lui che dia istruzioni. Dayot Upamecano non è (ancora) capace e Niklas Süle non lo è tipo di personalità».

L'attaccante del Villareal Gerard Moreno viene estromesso in casa dal difensore francese del Bayern Monaco Lucas Hernandez nell'andata dei quarti di finale di Champions League il 6 aprile 2022 a
L’attaccante del Villareal Gerard Moreno viene estromesso in casa dal difensore francese del Bayern Monaco Lucas Hernandez nell’andata dei quarti di finale di Champions League il 6 aprile 2022 a Christof STACH AFP

Contro il Villarreal, che ha raggiunto solo una volta le semifinali di Champions League (battuta dall’Arsenal nel 2006), i tedeschi restano favoriti con sei titoli europei.

Nel turno precedente contro il Salisburgo avevano già superato l’andata e negli ultimi secondi in Austria hanno pareggiato 1-1. Prima di far rotolare gli avversari per 7-1 all’Allianz Arena.

Riusciranno a “punire” il Villarreal allo stesso modo? Forse… Ma una statistica può farli tremare: il Bayern ha perso cinque gare di andata in Champions League dal 2015. E ogni volta che veniva eliminato.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Disneyland Paris festeggia il suo 30° anniversario e continuerà a investire

Disneyland Paris festeggia il suo 30° anniversario e continuerà a investire

uno sguardo indietro a tre decenni a volte turbolenti

uno sguardo indietro a tre decenni a volte turbolenti