in

La polizia ha sequestrato Hydra, la più grande piattaforma del dark web

Fondato nel 2015, il mercato dei narcotici e del riciclaggio di denaro in lingua russa è cresciuto di un enorme 624% all’anno, sostituendo quasi tutti i suoi concorrenti. Offriva anche un servizio di consegna, più o meno Pokemon andare molti giovani fattorini reclutano dalla droga.

La procura di Francoforte sul Meno, l’Ufficio centrale per la criminalità informatica tedesca (ZIT) e l’Ufficio federale di polizia criminale (BKA) hanno annunciato di aver sequestrato e chiuso i server di Hydra, il “ il più grande mercato illegale di darknet Sequestrati anche 543 bitcoin, per un valore complessivo di circa 23 milioni di euro al cambio attuale.

creato “ intorno al 2015 “contata Idra” circa 17 milioni di clienti e più di 19.000 conti commerciali registrati (sapendo che molti di loro potrebbero essere inattivi o duplicati, ndr).

La BKA e la ZIT indagano su di lui dall’agosto 2021, con l’aiuto di “ varie autorità statunitensi I loghi di sei agenzie statunitensi compaiono sullo striscione ora esposto dalle autorità tedesche sulla homepage del mercato russo.

Idra

Secondo le loro stime, Hydra ha “ è stato probabilmente il mercato illegale con il fatturato più alto al mondo “. La sua vendita sarebbe stata pari a: almeno 1,23 miliardi di euro nel solo 2020

L’Office of Foreign Assets Control (OFAC) del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha rilasciato una dichiarazione in cui conferma che si trattava di un’iniziativa congiunta del Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti, dell’FBI, della Drug Enforcement Administration, dell’Internal Revenue Service Criminal Investigation e della Homeland Security Investigations :

L’indagine dell’OFAC ha identificato circa 8 milioni di dollari di proventi di ransomware che fluiscono attraverso i conti in valuta virtuale di Hydra, comprese le varianti di ransomware Ryuk, Sodinokibi e Conti. Secondo gli analisti blockchain, circa l’86% dei Bitcoin illeciti ricevuti direttamente dagli scambi di valuta virtuale russi nel 2019 proveniva da Hydra.

OFAC ha inoltre identificato e reso pubblici più di 100 indirizzi di criptovalute utilizzati per condurre transazioni illegali. Sostiene inoltre Garantex.io, un cambiavalute virtuale fondato alla fine del 2019 e originariamente registrato in Estonia:

L’analisi di Garantex delle transazioni note mostra che oltre 100 milioni di dollari in transazioni sono legati ad attori illegali e mercati darknet, inclusi quasi 6 milioni di dollari della banda russa di RaaS Conti e circa 2,6 milioni di dollari di Hydra.

Una crescita sbalorditiva del 624% su base annua

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Will Smith bandito dagli Oscar per 10 anni

La Tunisia minaccia di boicottare la competizione