in

L’arrivo di Messi al PSG, la scelta di Sampaoli, il futuro del Barça… Longoria dice tutto!

Zapping World Elf ESCLUSI: Ronaldo, Ben Arfa, Lassana Diarra… L’elfo dei sogni di Hannibal Mejbri!

La sua parola è giusta e preziosa. All’età di 34 anni, Pablo Longoria impressiona tutti nel suo ruolo di presidente dell’Olympique de Marseille. Con lui i marsigliesi sono vicinissimi a trovare la Champions. Dopo la vittoria in conferenza di Europa League, e prima del ricevimento al Montpellier questo fine settimana, ha parlato a lungo nelle colonne di Sportin particolare il caso di Jorge Sampaoli e la sua scelta di farlo nominare:

“Queste sono città molto appassionate”

“Sampaoli è qualcuno che potrebbe essere nato a Marsiglia. Paragono spesso l’atmosfera del calcio a Marsiglia con quella di Buenos Aires, Rosario o Montevideo. Queste sono città molto appassionate, il calcio, dove è amore, è odio, è tragedia …Questi sono i valori che ti vengono trasmessi ogni giorno per strada E la scelta di Jorge (Sampaoli) è la scelta di ‘una persona appassionata, ultra qualificata con uno stile di gioco che credo sia quello dei nostri tifosi in campo voglio vedere”, ha detto, prima di rivolgersi al gol del club: “Il nostro obiettivo a medio termine è sfruttare la nostra partecipazione alla Champions League per sviluppare un progetto che ci permetta di fare ogni anno un passo più vicino alla competitività e stabilità”.

“Ogni squadra ha grandi giocatori”

Ha poi parlato del caso del suo rivale, il Paris Saint-Germain, e in particolare dell’arrivo di un certo Lionel Messi nella finestra di mercato di quest’estate: “E’ sempre favorevole all’arrivo di grandi giocatori in un campionato. Io sono credo che la Ligue 1 sia diventata uno dei migliori campionati d’Europa. Ogni squadra ha grandi giocatori, ogni partita è davvero competitiva, c’è un’enorme parità di risultati. Lo vedi nella battaglia per la zona alta, ci sono molte squadre in una differenza di punti molto breve. Ciò è stato possibile perché molti club di medie o piccole dimensioni sono riusciti a trattenere i loro giovani che sono stati ceduti in passato. L’accordo con CVC per rafforzare la Ligue 1 aiuterà anche i club a trattenere più talenti e credo che La Ligue 1 è un campionato con un potenziale di crescita molto significativo: ogni volta che un giocatore che ha trascorso l’intera carriera con lo stesso club esce, il momento della n la notizia del divorzio che sorprende tutti. Noi tifosi di calcio ci aspettavamo una carriera per Messi con la fine del Barcellona o una fine simbolica per Newell per tutto ciò che significa e non ha mai avuto la possibilità di sviluppare il calcio al Rosario”.

“Qualsiasi club in cui Mateu possa lavorare…”

Infine, il quotidiano catalano gli ha chiesto un parere sul Barça de Xavi, guidato magistralmente da Mateu Alemany: “Mateu è un genio, è la persona più intelligente del calcio europeo. Vediamo gli ultimi risultati del Barcellona e sono molto contento per lui perché se lo merita. Qualsiasi club in cui Mateu può lavorare come allenatore, e con la libertà di fare ciò che ha in mente sarà al top. Questo è un genio manageriale, saper leggere i piccoli dettagli, le decisioni importanti per prendere.” , ha spiegato, abbastanza da far ridere i tifosi del Barça!

riassumere

Pablo Longoria, presidente dell’Olympique de Marseille (OM) ha parlato dell’arrivo di Messi al PSG, della scelta di Jorge Sampaoli, o anche del Barca e del suo nuovo allenatore Mateu Alemany che secondo lui sta facendo un ottimo lavoro.

Antonio Chirat


What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

l’aumento dei tassi di credito mina il potere d’acquisto degli acquirenti

Flusso. Da “Sentinelle” a “Mister 8”, la nostra selezione weekend