in

Lo strumento sarangi dell’era Mughal scompare dalla scena musicale pakistana, ecco perché – Reuters

Lo strumento sarangi dell’era Mughal scompare dalla scena musicale pakistana, ecco perché – Reuters
Lo strumento sarangi dell’era Mughal scompare dalla scena musicale pakistana, ecco perché – Reuters

All’ombra dell’antica moschea Badshahi di Lahore, Zohaib Hassan pizzica le corde di un sarangi e riempie le strade con un ronzio melodioso. Notevole per la sua somiglianza con la voce umana, lo strumento classico sta scomparendo dalla scena musicale pakistana, ad eccezione di alcuni musicisti desiderosi di mantenere il suo posto. Difficile da controllare, costoso da riparare e poco gratificante per i professionisti, il declino dei sarangi è difficile da fermare, ha detto Hassan all’AFP. “Stiamo cercando di mantenere in vita lo strumento, anche data la nostra terribile situazione finanziaria”, ha affermato.

La sua famiglia ha imparato lo strumento a corde a collo corto per sette generazioni e Hassan è molto rispettato in tutto il Pakistan per le sue capacità, apparendo regolarmente in televisione, radio e feste private.

“L’infatuazione della mia famiglia per lo strumento mi ha costretto a intraprendere la carriera di suonatore di sarangi, lasciando la mia educazione incompleta”, ha detto.

“Vivo alla giornata perché la maggior parte dei registi organizza programmi musicali con le ultime orchestre e gruppi pop. †

Gli strumenti tradizionali competono con una fiorente scena R&B e pop in un paese in cui oltre il 60% della popolazione ha meno di 30 anni.

Sara Zaman, insegnante di musica classica presso il National Arts Council di Lahore, ha affermato che oltre al sarangi, altri strumenti tradizionali come il sitar, il santoor e il tanpura si stanno estinguendo.

“Sono state date piattaforme ad altre discipline, come la musica pop, ma ciò mancava nel caso della musica classica”, ha detto.

“Il sarangi, che è uno strumento molto difficile, non ha ricevuto l’attenzione e l’attenzione necessarie in Pakistan, il che ha portato alla sua graduale scomparsa. †

Le corde del mio cuore

I sarangi acquisirono importanza nella musica classica indiana nel XVII secolo, durante il regno dei Moghul nel subcontinente.

Il declino è iniziato negli anni ’80 dopo la morte di alcuni dei più grandi artisti e cantanti classici del paese, ha affermato Khwaja Najam-ul-Hassan, un produttore televisivo che ha creato un archivio dei principali musicisti pakistani.

“Lo strumento era vicino al cuore di cantanti classici maschili e femminili di fama internazionale, ma ha iniziato a svanire dopo la loro morte”, ha detto.

Ustad Allah Rakha, uno dei suonatori di sarangi più acclamati del Pakistan, è morto nel 2015 dopo una carriera esibendosi con orchestre di tutto il mondo.

I musicisti oggi affermano di lottare per sopravvivere solo con i compensi delle esibizioni, spesso molto inferiori a quelli pagati ai chitarristi, pianisti o violinisti moderni.

Intagliate a mano da un unico blocco di legno di cedro originario di alcune parti del Pakistan, le corde principali del sarangi sono realizzate in budello di capra, mentre le diciassette corde simpatiche – una caratteristica comune degli strumenti popolari del subcontinente – sono in acciaio.

Lo strumento costa circa 120.000 rupie ($ 625) e la maggior parte delle parti viene importata dalla vicina India, dove rimane gran parte della canna.

“Il prezzo è aumentato perché c’è un divieto di importazione dall’India”, ha detto Muhammad Tahir, proprietario di una delle sole due officine di riparazione a Lahore.

Il Pakistan ha interrotto le relazioni diplomatiche e ha interrotto il commercio bilaterale con l’India dopo la decisione di Nuova Delhi del 2019 di privare la regione contesa di Jammu e Kashmir dello status di semi-autonoma.

Tahir, che trascorre circa due mesi a restaurare con cura un singolo sarangi indossato, ha detto che nessuno in Pakistan produce le corde d’acciaio speciali a causa della mancanza di domanda.

“Non c’è ammirazione per i suonatori di sarangi e le poche persone che riparano questo bellissimo strumento”, afferma Ustad Zia-ud-Din, il proprietario dell’altra officina di Lahore, che esiste da 200 anni in una forma o nell’altra .

Gli sforzi per adattarsi alla scena musicale moderna hanno mostrato posti promettenti.

“Abbiamo inventato nuovi modi di suonare, incluso rendere semielettrico il sarangi per migliorare il suono quando si suona con strumenti musicali moderni”, ha detto Hassan dell’accademia che dirige a Lahore.

Da allora ha suonato più volte lo strumento modificato e l’accoglienza è stata positiva, dice.

Uno dei pochi studenti è il musicista quattordicenne Mohsin Muddasir, che evitava strumenti come la chitarra per affrontare i sarangi.

“Sto imparando questo strumento perché suona con le corde del mio cuore”, ha detto.

Leggi tutte le ultime notizie sull’IPL 2022, le ultime notizie e gli aggiornamenti in tempo reale qui.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

“Queste elezioni presidenziali simboleggiano la fine dell’influenza dei media di sinistra sull’opinione pubblica”

“Queste elezioni presidenziali simboleggiano la fine dell’influenza dei media di sinistra sull’opinione pubblica”

Putin ribadisce che l’operazione militare “raggiungerà i suoi obiettivi”

Putin ribadisce che l’operazione militare “raggiungerà i suoi obiettivi”