in

Mosca minaccia di piazzare armi nucleari vicino alla Scandinavia in caso di espansione della NATO

Mosca minaccia di piazzare armi nucleari vicino alla Scandinavia in caso di espansione della NATO
Mosca minaccia di piazzare armi nucleari vicino alla Scandinavia in caso di espansione della NATO

La Russia non vuole l’espansione della NATO in Scandinavia, mentre i finlandesi e gli svedesi sono sempre più favorevoli.

L’ex presidente russo Dmitry Medvedev ha dichiarato giovedì che se la Finlandia o la Svezia aderissero alla NATO, la Russia rafforzerebbe le sue risorse militari, compreso il nucleare, nel Mar Baltico e vicino alla Scandinavia.

In caso di adesione, “i confini dell’Alleanza con la Russia sarebbero più che raddoppiati. E questi confini dovranno essere difesi”, ha scritto l’attuale Consiglio di sicurezza numero due della Russia in un messaggio di Telegram.

“In questo caso, non si può parlare di un Mar Baltico non nucleare”, ha aggiunto, riferendosi anche al dispiegamento di sistemi di difesa di fanteria e antiaerei nella Russia nordoccidentale e al forzamento delle navi nel Golfo di Finlandia.

Riferendosi alle popolazioni finlandese e svedese, riteneva che “nessuno dotato di buon senso (…) potesse desiderare un aumento delle tensioni al suo confine e che Iskander (missili) accanto a casa sua, (missili) ipersonici e navi con armi nucleari”.

Le persone cambiano idea sulla NATO

La Finlandia, che ha un lungo confine e una storia complicata con la Russia, e la Svezia stanno valutando la possibilità di unirsi alla NATO per l’offensiva russa contro l’Ucraina. Ad esempio, Helsinki ha dichiarato mercoledì, tramite il primo ministro Sanna Marin, che una candidatura potrebbe essere formalizzata “entro settimane”. La Svezia rimane ad oggi più moderata, senza escludere questo scenario.

In passato, questi paesi scandinavi non erano favorevoli all’adesione alla NATO perché volevano mantenere la loro indipendenza. “Tutto è cambiato quando la Russia ha invaso l’Ucraina”, ha detto Sanna Marin.

In effetti, i sondaggi mostrano un reale sostegno pubblico a questo cambiamento diplomatico. Nel 2017, un sondaggio della radio e della televisione pubblica Yle ha mostrato che solo il 21% dei finlandesi era favorevole all’adesione alla NATO. L’11 marzo era del 62%. Un recente studio di Il locale in Svezia sembra che il 59% degli abitanti sia favorevole all’adesione alla NATO se la Finlandia li precede.

Quindi le prossime settimane potrebbero essere cruciali. La Nato, infatti, sta organizzando un vertice a Madrid il 29 e 30 giugno. Secondo gli osservatori, la Finlandia avrebbe dovuto presentare una domanda. Resta da vedere quale sarà la posizione della Svezia, soprattutto dopo le minacce di Mosca.

Anthony Audureau con l’AFP

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Snapchat, la prima app mobile per i 15-49 anni, secondo Médiamétrie

Snapchat, la prima app mobile per i 15-49 anni, secondo Médiamétrie

Di fronte all’aumento dei prezzi del carburante, l’ingegno degli appassionati di camper

Di fronte all’aumento dei prezzi del carburante, l’ingegno degli appassionati di camper