in

Nadia Chellaoui e Loubna Idrissi espongono i loro dipinti a Parigi

Le pittrici marocchine Nadia Chellaoui e Loubna Idrissi espongono i loro dipinti alla Fiera Internazionale d’Arte Contemporanea “Art Shopping”, la cui inaugurazione è avvenuta venerdì sera al Carrousel du Louvre di Parigi.

Anche designer, Nadia Chellaoui è ospite d’onore allo stand Divine Académie Française des Arts, Lettres et Culture, dove espone il suo dipinto “Pérégrination”, che fa parte della sua serie “Introspection”.

“Come ospite d’onore e come marocchino, sono molto onorato di indossare i colori del mio paese”, ha detto l’artista durante l’inizio di questa mostra, che riunisce più di cento artisti da tutto il mondo.

Artisti visivi, scultori, fotografi, designer, scrittori e musicisti si fanno guardiani dell’universalità dell’arte, con valori in cui si riconoscono e formano un gruppo secondo il proprio gusto e la propria provenienza, sottolineando che chi è anche vicepresidente onorario di l’Accademia.

Nata a Rabat nel 1973 e residente a Casablanca, Nadia Chellaoui è un’artista autodidatta che ha esposto per la prima volta alla Biblioteca Nazionale di Rabat nel 2014. Seguiranno altre mostre nazionali e internazionali, tra cui quelle del 2016 alla Biennale di Monaco e alla fiera Art Shopping al Carrousel du Louvre, dove è nominata Ambasciatrice della Divina Accademia Francese delle Arti, delle Lettere e della Cultura.

Nel 2017 ha rappresentato il Marocco con una delegazione di artisti marocchini a Parigi presso lo stand della Divine Académie dove è stato premiato il Marocco, e ad Abidjan nel novembre dello stesso anno come parte del Fil Rouge Culturel du Made In Morocco.

Loubna Idrissi, dal canto suo, mostra quattro tele tra astratto e impressionismo. L’artista, che è alla sua prima mostra al Carrousel du Louvre, ha sottolineato in una dichiarazione a MAP che questo grande evento è “un’esperienza molto bella e un’opportunità per farsi conoscere a livello internazionale, per scambiare con artisti di diverse nazionalità e per essere aperto a guardare nuovi orizzonti”.

I dipinti in mostra sono una rappresentazione inconscia di paesaggi senza vita a cui dà nuova vita con le sue emozioni attuali, ha aggiunto.

Loubna Idrissi, originaria di Meknes, vive e lavora a Casablanca. Avvocato di formazione, ha trovato nell’arte un mezzo di espressione, e il periodo del Covid ha svelato al pubblico il suo talento nascosto.

Gli artisti marocchini che partecipano a questa edizione danno un quadro radioso dell’arte marocchina che ha una grande vetrina a Parigi, ha sottolineato la giornalista e scrittrice Diva Pavesi, fondatrice dell’Accademia Divina, sottolineando che la sua accademia è impegnata a promuovere l’onore del Marocco. , la sua arte e cultura .

L’Accademia onorerà il Regno in ottobre invitando altri grandi maestri, artisti visivi, scultori, scrittori e poeti.

Con un programma scandito da momenti salienti, la fiera, che si protrae fino a domenica, offre ai visitatori un weekend a ritmo di arte e dei suoi attori: un’immersione in una mostra.

Quasi 100 gli espositori presenti per questa edizione: artisti (3/4) e gallerie (1/4) principalmente dalla Francia, ma anche da Germania, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Cile, Colombia, Corea del Sud, Georgia, Italia, Messico, Romania, Svezia, Turchia o Uruguay.

Questa edizione, la prima dopo la pandemia di Covid-19, presenta un programma che prevede anche aste e convegni, offrendo a visitatori e professionisti un’immersione totale nel cuore delle nuove pratiche di consumo dell’arte.

IL

Iscriviti a tutti i contenuti del tuo quotidiano Les Inspirations Eco .  leggere

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Playstation: Uno strano fenomeno di “giochi scaduti” colpisce i giocatori, Chrono Cross e altri classici coinvolti

La Russia ha recuperato le sue opere sequestrate al confine con la Finlandia