in

Netflix espande la storia reale di The Crown con un prequel

Netflix espande la storia reale di The Crown con un prequel
Netflix espande la storia reale di The Crown con un prequel

Ancora in attesa della quinta e sesta stagione, e la serie, a sua volta, potrebbe soccombere all’idea di un prequel.

Questa è una pratica che non è nuova. Quando una licenza ha un enorme successo, i produttori sono tentati di navigarci rifiutando il franchise. Suite, spin-off o prequel, esistono varie soluzioni per perpetuare l’aura di un universo al grande pubblico. Negli ultimi anni abbiamo perso il conto del numero di spin-off o prequel nati e il 2022 promette di non essere un’eccezione alla regola, come evidenziato da The Witcher: Origine del sangue Vero Casa del Dragoil primo prequel di Game of Thrones previsto su HBO Max questa estate.

Concentrati sulla regina Vittoria o prima della seconda guerra mondiale?

Se queste licenze hanno lo spazio per offrire progetti derivati, altre non sono proprio nella vocazione di giocare a questo gioco ma finiscono per essere tentate comestraniero† Prove che attraggono la ricetta, è il turno di un’altra serie storica a passare attraverso la scatola del prequel: La corona† Premiato più volte per la sua produzione, la sua qualità di scrittura oi suoi attori, lo spettacolo è un tuffo abbastanza realistico nella storia di Elisabetta II. La prima stagione copre gli anni dal 1947 al 1955 e ogni serie di episodi si concentra su un periodo di tempo molto specifico, con un cast che cambia. La quinta stagione, prevista per novembre del prossimo anno, dovrebbe spaziare dall’ascesa di John Major nel 1990 al tragico incidente d’auto della Principessa del Galles nel 1997.

Ma il futuro di La corona sarà scritto anche a lato del prequel. La posta quotidiana riporta infatti che Peter Morgan, il creatore dello show, sta attualmente lavorando a uno spin-off. Si dice che sia una serie ambientata all’inizio del XX secolo che dovrebbe essere distribuita su più stagioni. La trama dovrebbe iniziare nel 1901, con la morte della regina Vittoria. Tra l’altro, sarà interessato alla crisi dell’abdicazione di Edoardo VIII, che aveva abdicato per sposare l’americano Wallis Simpson, o anche all’ascesa del socialismo e del fascismo in Europa. Dal lato delle personalità dovrebbero essere presenti soprattutto big come Winston Churchill o William Gladstone.

Ci vediamo a novembre per scoprire la quinta stagione

Questo prequel dovrebbe raccogliere le basi della serie originale, con ogni stagione che copre circa un decennio. Dopo quattro o cinque stagioni dovrebbe finire come il primo episodio di La corona inizia, un’esplorazione della monarchia in 100 anni.

Per quanto riguarda la serie principale, i fan hanno appuntamento il 5 novembre per scoprire la quinta stagione. Imelda Staunton (Harry Potter) succederà a Oliva Colman nel ruolo della regina Elisabetta II, e al filippino francese Leroy-Beaulieu (Emilia a Parigi) farà parte della distribuzione. Le buone notizie non arrivano mai da sole, una sesta e ultima stagione vedrà la luce e ci permetterà di esplorare in profondità l’ultimo decennio del 20° secolo.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Quale allenatore succederà a Vahid Halilhodzic?

Quale allenatore succederà a Vahid Halilhodzic?

Un’intervista a Éric Zemmour su Berbère Television suscita indignazione

Un’intervista a Éric Zemmour su Berbère Television suscita indignazione