in

Nigeria/ Muore un famoso cantante gospel per violenza domestica

Nigeria/ Muore un famoso cantante gospel per violenza domestica
Nigeria/ Muore un famoso cantante gospel per violenza domestica

Una famosa cantante gospel di nome Osinachi Nwachukwu ha perso la vita a causa di ripetute violenze domestiche. Questa tragica morte ha già suscitato abbastanza reazioni.

Da venerdì scorso, la famosa cantante gospel Osinachi Nwachukwu è stata strappata dall’affetto dei suoi parenti e fan. Conosciuta per la sua canzone “Ekwueme” con la cantante Prospa Ochimana, l’artista non avrà più la possibilità di essere ascoltata.

Secondo fonti vicine alla vittima, è stata vittima di violenza domestica. È stata regolarmente picchiata dal marito. † La maltrattava, la prendeva a calci spesso. Gli diede un violento calcio al petto. Ciò l’ha portata a dover essere in ospedale con un ventilatore cinque giorni prima della sua morte ‘, sottolinea Frank Edwards, uno dei parenti più prossimi.

La sua morte ha suscitato forti reazioni, tra cui quella del pastore Chinedu Chukwunonso. Per lui, la vittima ha preso questo abuso in silenzio a causa della religione e dello sguardo reciproco che le hanno impedito di lasciare il marito violento.

Nigeria/ Muore un famoso cantante gospel per violenza domestica

Ho sentito qualcuno dire che avrebbe dovuto lasciare quel matrimonio tossico quando è stata maltrattata? Inoltre, come avrebbe potuto, se la nostra mentalità religiosa fosse più tossica per la sua vita e la sua carriera nella musica gospel di suo marito. Ti dirò perché non è andata, ma è morta in silenzio.

Chi non sa che sulla base di una mentalità religiosa, il punto di forza delle canzoni gospel dipendeva dal suo “rimanere nel suo matrimonio”. Ancora non capisci. Quindi chiedo quante chiese o organizzazioni cristiane l’avrebbero considerato…e un buon ministro ospite se fosse divorziata dal marito?

In quante persone l’avrebbero baciata da sorella? Cristo senza credere che non potesse essere sottomessa a suo marito, non c’è da stupirsi che fosse divorziata? È così che ironicamente usiamo la religione e la mentalità religiosa per uccidere i doni che Dio ci ha dato nella chiesa.

Oggi molti lanciano pietre contro suo marito e tuttavia non vediamo quanto la mentalità delle religioni in noi abbia aiutato anche nella sua morte.

Leggi anche: Ghana: cranio umano e testa di gatto rinvenuti sotto l’altare della chiesa

Credetemi, ci sono molti altri Osinachi nelle nostre chiese oggi che sono ancora sposati con i loro mariti violenti a causa dello slogan “Dio odia il divorzio”.

Scommetto che solo una delle due cose tiene una donna in un matrimonio abusivo. La prima è la sua incapacità di sopravvivere indipendentemente dall’uomo che la maltratta e la seconda è la religione! Di queste due, la religione è più letale perché anche molte donne che possono effettivamente sopravvivere indipendentemente da quella dei loro mariti violenti rimangono ancora a causa della religione e questo è stato il caso della nostra cara sorella Osinachi!

servizi di pubblica utilitàhaNessun predicatore, dici che Dio odia il divorzio e citi il ​​versetto della Bibbia, ma ti chiedo di fare lo stesso. Dio non odia la violenza domestica e gli abusi?

Quando il divorzio che Dio odia può diventare una soluzione alla violenza domestica e agli abusi coniugali che anche Dio odia, la saggezza non ti insegnerà a scegliere qualcosa che Dio odia che ti tiene in vita rispetto a quello che odia che ti ucciderà?

È ora che ti alzi e smetta di vivere la tua vita secondo la religione predefinita che hai impostato. ha pronunciato.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Grande incoronazione per Scheffler, santo ritorno per Woods ad Augusta

Grande incoronazione per Scheffler, santo ritorno per Woods ad Augusta

unità transatlantica contro Mosca messa a dura prova dal duello Macron-Le Pen

unità transatlantica contro Mosca messa a dura prova dal duello Macron-Le Pen