in

Previsioni economiche sempre più cupe per l’Ucraina e la sua regione

Previsioni economiche sempre più cupe per l’Ucraina e la sua regione
Previsioni economiche sempre più cupe per l’Ucraina e la sua regione

Per la Russia, il calo sarebbe del 20%. Per l’Ucraina 75%.

La Banca Mondiale ha pubblicato domenica scarse previsioni economiche per l’Ucraina nel mezzo dell’invasione russa che colpisce l’intera regione. E ha avvertito di uno scenario ancora più cupo se il conflitto si blocca.

Il prodotto interno lordo dell’Ucraina scenderà del 45,1% quest’anno, l’11,2% della Russia, secondo le ultime previsioni dell’istituto di Washington. Per l’Ucraina, questo è molto peggio del 10-35% stimato un mese fa dal Fondo monetario internazionale (FMI), o del 20% annunciato il 31 marzo dalla Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (Bard).

L’intera regione sta subendo le conseguenze economiche di questa guerra, iniziata il 24 febbraio, che ha causato lo sfollamento di oltre quattro milioni di ucraini in Polonia, Romania e Moldova e ha causato l’aumento dei prezzi dei cereali e dell’energia.

La Banca prevede per quest’anno una contrazione del PIL del 4,1% per tutti i paesi emergenti e in via di sviluppo in Europa e Asia centrale, a fronte di una crescita prebellica del 3%. Questo è anche molto peggio della recessione indotta dalla pandemia nel 2020 (-1,9%). Nella sola Europa orientale, il PIL dovrebbe diminuire del 30,7%, rispetto a una crescita prevista dell’1,4% prima dell’invasione.

I risultati della nostra analisi sono molto cupiLo ha detto Anna Bjerde, vicepresidente della Banca mondiale responsabile per questa regione, durante una teleconferenza.

Questo è il secondo grande shock che ha colpito l’economia regionale in due anni e arriva in un momento molto precario poiché molte economie hanno ancora lottato per riprendersi dalla pandemia.ha anche notato. Come per l’Europa dell’Est, è anche soggetta alle sanzioni imposte alla Bielorussia per il suo ruolo nella guerra.

Moldavia, vittima secondaria

Gli autori del rapporto osservano che la Moldova è quindi probabilmente uno dei paesi più colpiti dal conflitto, non solo per la sua vicinanza geografica alla guerra, ma anche per le sue vulnerabilità intrinseche come piccola economia strettamente legata ai due paesi, Ucraina e Russia. Inoltre, questa parte d’Europa dipende dal gas naturale per il suo fabbisogno energetico.

Tuttavia, la prospettiva più cupa è per l’Ucraina poiché le entrate fiscali del governo sono diminuite, le imprese hanno chiuso o sono solo parzialmente operative e il commercio di beni è gravemente interrotto. L’esportazione di grano è diventata impossibile”in gran parte del Paese a causa dei gravi danni alle infrastruttureAd esempio, ha osservato Anna Bjerde.

Povertà

Un altro motivo di preoccupazione, osserva l’Agenzia per lo sviluppo, è l’aumento della povertà. Secondo i calcoli della Banca Mondiale, la percentuale della popolazione che vive con 5,50 dollari al giorno dovrebbe aumentare dall’1,8% nel 2021 al 19,8% quest’anno.

Nello sviluppare tutte le sue previsioni, la Banca ha presupposto che la guerra continuerà”un certo numero di mesi“. Ma lei riconosce che questi sono soggetti”con grande incertezzacon un’incognita, il reale impatto della guerra nell’eurozona.

L’istituto ha quindi considerato anche uno scenario più pessimista, tenendo conto di un impatto più forte sull’eurozona, di un’escalation delle sanzioni e di uno shock per la fiducia finanziaria. Il PIL della regione si contrarrebbe quindi di quasi il 9%, molto più del 5% subito durante la crisi finanziaria globale del 2009 e più del 2% di recessione causata dalla pandemia nel 2020, ricorda la Banca Mondiale.

Per la Russia, il calo sarebbe del 20%. Per l’Ucraina 75%.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Violenza domestica di Johnny Depp su Amber Heard: secondo processo negli Stati Uniti

Violenza domestica di Johnny Depp su Amber Heard: secondo processo negli Stati Uniti

Record di carriera, statistiche mai viste prima: Kevin Durant prende fuoco!

Record di carriera, statistiche mai viste prima: Kevin Durant prende fuoco!