in

TGV: quando Alstom sbarca un contratto in Svezia grazie a Bombardier

Inserito il 6 aprile 2022, 16:19Aggiornato il 6 aprile 2022, 18:29

Buone notizie per Alstom. Il produttore ferroviario francese mercoledì ha confermato la vendita di 25 treni ad alta velocità all’operatore svedese SJ, con un’opzione per altri 15 treni. Il valore del contratto è di 650 milioni di euro.

Tuttavia, questi treni non hanno nulla (o non molto) in comune con i TGV che il produttore vende a SNCF da decenni. E giustamente: l’offerta che ha vinto il mercato è stata inizialmente fatta da Bombardier Transportation. Alstom ha nel frattempo rilevato il suo concorrente canadese e ha quindi ricevuto questo bellissimo ordine di rimbalzo. Il materiale rotabile che verrà consegnato è quindi dal catalogo Bombardier e porta il nome originale, Zefiro Express.

Migliori opportunità di esportazione

Questa vittoria commerciale dimostra l’interesse di Alstom nell’acquisizione di Bombardier per ampliarne la gamma, anche se l’operazione ha portato anche ad alcune spiacevoli sorprese. Per i viaggi a lunga percorrenza, il gruppo Saint-Ouen ha finora potuto offrire i suoi treni Pendolino, ma la sua offerta più conosciuta e collaudata rimane il TGV.

Tuttavia, questo treno, poiché circola in Francia, ha prospettive di esportazione molto limitate. La SNCF, che è di gran lunga il maggior cliente, chiede da trent’anni solo treni a due piani per via della riscossione del pedaggio francese, mentre altri operatori preferiscono i treni a un piano.

Il TGV troppo caro

Inoltre, i treni ad altissima velocità (quando la velocità di circolazione può raggiungere o superare i 300 km/h) restano un mercato estremamente limitato al mondo, a causa dei miliardi di euro necessari per attrezzare le linee. Meno prestigiosi, ma anche molto più economici in termini di materiale rotabile e infrastrutture, i treni ad alta velocità (che possono viaggiare da 200 a 300 km/h) rappresentano una nicchia molto più promettente. Lo Zefiro Express, con una velocità massima di 250 km/h, è un’altra occasione per distinguersi.

Tuttavia, nelle gare future, questa attrezzatura sarà rinominata e diventerà uno dei componenti della gamma Avelia di Alstom. Per non nuocere alla concorrenza nel segmento delle altissime velocità, durante l’acquisizione di Bombardier, Bruxelles ha imposto che il fratello maggiore dello Zefiro Express, lo Zefiro V300 (veloce come suggerisce il nome) fosse venduto interamente al co-designer Hitachi . questo per evitare future confusioni tra i due produttori.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

le immagini satellitari e le osservazioni sul campo indicano la responsabilità dei soldati russi

La maglia di Maradona contro l’Inghilterra nel 1986 all’asta