in

Una Ferrari equipaggiata al 100% contro i radar

Intercettare la palla di fuoco sull’AP-7 con un sistema di disturbo completo

6.000 euro di multa e 6 punti in meno per l’autista

Una Ferrari pesantemente equipaggiata contro i radar - Photo credit: Mossos d'EsquadraAzionare una macchina di grande cilindrata significa per alcuni conducenti rischiare di non riuscire a resistere alla tentazione della propria macchina e di ritrovarsi presto a sfrecciare. In moto, conosciamo bene questo problema, perché oggi qualsiasi macchina con una cilindrata media può raggiungere almeno i 200 km/h, anche le cosiddette moto per principianti, e può quindi portare alla revoca immediata della patente. velocità eccessiva.

Questo è meno frequente in auto, perché non tutte le auto possono raggiungere tali velocità. Tuttavia, i proprietari di auto sportive non esitano sempre a premere il fungo per “pulire” il motore o per verificare che funzioni ancora bene su un rettilineo dell’autostrada (e anche in Germania questo può essere problematico).

Guidare veloce, oltre l’aspetto della sicurezza, significa anche correre il rischio di perdere punti, patente e veicolo. Per evitare ciò, molti automobilisti si affidano ai sistemi comunitari per essere avvisati della presenza di un autovelox.

Ma un pilota spagnolo è andato ben oltre la semplice applicazione comunitaria per sfruttare sicuramente appieno le capacità del V8 della sua Ferrari 458. L’uomo ha infatti installato sulla sua Ferrari un sistema di jamming, la scatola nel portabicchieri, l’interruttore sotto il volante e quattro antenne mimetizzate. Quindi il sistema gli ha permesso di confondere i radar sulla sua strada ed evitare di essere lampeggiato.

Sfortuna per lui, l’autista è stato intercettato dai Mossos d’Esquadra sull’autostrada AP-7, a ovest di Barcellona, ​​mentre la polizia catalana si chiedeva perché non potessero controllare la sua velocità. Quindi sono andati dietro al veicolo per ispezionarlo e trovare tutta l’attrezzatura anti-radar.

Dopo aver ammesso i fatti, è stato condannato a una multa di 6.000 euro e al ritiro di 6 punti dalla patente.

In Francia, come previsto dall’articolo R413-15 del codice della strada, il semplice fatto di possedere o utilizzare un disturbatore radar è punito con una sanzione di 1500 euro e con il ritiro di 6 punti sulla patente. Oltre al sequestro del jammer, può essere sequestrato anche il veicolo in cui si trova. Il conducente rischia anche una sospensione di 3 anni e il sequestro del suo veicolo.

Ulteriori informazioni sugli autovelox

Valuta questo articolo: Valutazione attuale: 5/5 (1 voto)

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Sentenza di carcere richiesta contro l’imam franco-siriano Ayachi

Il nuovo fair play finanziario, una manna per PSG / France / PSG / SOFOOT.com