in

Verso un aumento della tariffa del libretto A dal 1 maggio

Verso un aumento della tariffa del libretto A dal 1 maggio
Verso un aumento della tariffa del libretto A dal 1 maggio

A causa dell’inflazione, che è aumentata notevolmente dall’inizio della guerra in Ucraina, la Banque de France dovrebbe offrirsi di aumentare anticipatamente il tasso del Livret A. Secondo la regola di calcolo applicabile, il tasso aumenterebbe fino a un minimo dell’1,25%. Sta al governo decidere.

Il libro A dovrebbe presto produrre di più. Dopo essere stato aumentato dallo 0,5% all’1% a febbraio, il tasso Livret A potrebbe essere nuovamente aumentato a maggio. Questa è una conseguenza dell’inflazione che, secondo l’INSEE, è fortemente aumentata e ha raggiunto il 4,5% su base annua a marzo.

Questo aumento primaverile sarebbe il primo. Nella maggior parte dei casi, l’eventuale revisione della percentuale di collocamento del libretto A e del libretto sullo sviluppo sostenibile e solidale (LDDS) può avvenire due volte l’anno: il 1° febbraio e il 1° agosto. Ma dal luglio 2021 il governatore della Banque de France ha il diritto di raccomandare una variazione anticipata del tasso di interesse il 1 maggio e il 1 novembre, senza attendere le consuete date, se “la variazione dell’inflazione o della moneta di mercato è molto importante “. Questo è stato il caso dall’inizio del conflitto in Ucraina.

Tra l’1,25% e l’1,5%

Quanto sarà alto? Tra l’1,25% e l’1,5%, prevede Philippe Crevel, direttore del Cercle de l’épargne, intervistato da il parigino† Tale tasso di interesse è il risultato di un calcolo molto preciso che tiene conto dell’inflazione degli ultimi dodici mesi, aumentata di un quarto di punto, e del tasso di interesse interbancario a breve termine.

“Questo tasso è calcolato dalla Banque de France. Tradizionalmente, lascia la politica alla politica. E il politico fa assolutamente quello che vuole”, spiega Nicolas Doze, caporedattore di BFM Business.

In Francia, 54,9 milioni di persone hanno un livret A, con un importo medio di 5.500 euro. Questo è il terzo investimento preferito dai francesi, dopo conti correnti e assicurazioni sulla vita.

L’aumento del prezzo del libretto A garantisce sistematicamente una massiccia raccolta. Perché anche se il rendimento reale sul conto Livret A rimane negativo, vista l’inflazione, è sempre meglio mettere lì i propri soldi che lasciarli sul proprio conto corrente.

Questo aumento potrebbe rallentare la crescita incoraggiando i francesi a risparmiare? “Con un rendimento negativo, anche con un tasso dell’1,3%, dubito che rallenterà fortemente i consumi”, afferma il parigino Mathieu Plane, economista presso l’Osservatorio francese delle condizioni economiche (OFCE).

Un’altra opzione per il governo è quella di inasprire il tasso del conto di risparmio popolare (LEP), riservato alle famiglie a basso reddito. Attualmente rimborsato al 2,2%, potrebbe andare oltre il 3%.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Imran Khan è stato sconfitto dalla Corte Suprema in Pakistan

Imran Khan è stato sconfitto dalla Corte Suprema in Pakistan

Salah dubita del suo futuro al Liverpool

Salah dubita del suo futuro al Liverpool