in

Woods perde ogni speranza di vittoria dei Maestri

Pubblicato su : Alterato :

Augusta (Stati Uniti) (AFP) – Tiger Woods ha disputato un altro complicato terzo round all’Augusta Masters sabato, dove è tornato in gara tredici mesi dopo l’incidente d’auto che gli è quasi costato una gamba, con la sua carta +6 che ha distrutto le sue possibilità di 6° santo.

L’Américain de 46 ans, vainqueur de 15 Majeurs, a réalisé un score de 78. Son plus mauvais dans un tour, en 24 partecipazioni à cette épreuve, la fatica se faisant de plus en plus forte, dans des condition venteuses n’arrangeant niente.

“E’ stata dura. Oggi è stata una sfida perché le condizioni erano difficili. Erano difficili all’inizio ieri, ma almeno alla fine ci siamo riposati un po’. Oggi il vento ha soffiato tutto il giorno”, ha detto Woods.

Entra a +7 dopo 54 buche e naviga temporaneamente intorno al 40° posto. Lontano dal leader, il numero 1 del mondo Scottie Scheffler, che ha continuato a volare a metà dei dibattiti (-11).

Come il giorno prima, Woods ha dovuto prendere un bogey, ma si è subito ripreso con un birdie sulla N.2, facendo una grande uscita dal bunker che quasi si è trasformato in un’aquila.

Dopo il matto nelle due buche successive, ha realizzato il suo primo doppio bogey del torneo al N.5, tradito da un putt imperfetto.

L'americano Tiger Woods ha effettuato un birdwatching dalla 13a buca, durante il 3° round dell'Augusta Masters (Georgia), 9 aprile 2022
L’americano Tiger Woods ha effettuato un birdwatching dalla 13a buca, durante il 3° round dell’Augusta Masters (Georgia), 9 aprile 2022 Gregory Shamus IMMAGINI GETTY AMERICA DEL NORD/AFP

“Devo averne colpito circa un migliaio oggi”, lo rimproverò Woods. “Ho fatto quello che dovevo fare per colpire la palla, ma sul green ho fatto l’esatto contrario. Non avevo proprio feeling”.

Diradamento a breve termine

Woods bogey ancora sul N.9 e poi sul N.11, il primo segmento dell’Amen Corner, dove spesso i Master si vincono e si perdono. Ma ha risposto da campione, con due birdie consecutive al N.12 e al N.13, completando il trittico più duro del percorso.

Un diradamento di breve durata il giorno della Tigre, che ha continuato a incatenare altri due banditi alla 16a e 17a buca, prima di crollare su quest’ultima con un altro doppio bandito.

L'americano Tiger Woods, dopo aver restituito una tessera di 78 (6 sopra il par), durante il 3° round dell'Augusta Masters (Georgia), 9 aprile 2022
L’americano Tiger Woods, dopo aver restituito una tessera di 78 (6 sopra il par), durante il 3° round dell’Augusta Masters (Georgia), 9 aprile 2022 Gregory Shamus IMMAGINI GETTY AMERICA DEL NORD/AFP

Se la sua onda e il suo fisico soffrivano, sapeva comunque come resistere e coprire la distanza. Che di per sé è una bella vittoria.

Perché ha evitato per un soffio l’amputazione della gamba destra, dopo essere uscito di strada vicino a Los Angeles il 23 febbraio 2021, a causa delle molteplici fratture aperte che alla fine gli hanno richiesto di inserire un’asta di metallo nella tibia e viti per rafforzare la tibia . ossa del piede e della caviglia.

Woods era stato ricoverato in ospedale per settimane e incapace di camminare per mesi. Ma, con il corpo già ammaccato da numerosi infortuni, è riuscito a rialzarsi, per ottenere un ritorno che nessuno si aspettava così in fretta ad Augusta, dopo 17 mesi senza giocare (il suo ultimo torneo è stata l’edizione del 2020). †

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

i civili lottano per fuggire in attesa di una nuova offensiva nell’Ucraina meridionale e orientale

I ricercatori sono riusciti a ringiovanire le cellule della pelle da 30 anni