in

A Shanghai, i residenti affrontano agenti di polizia venuti per costringerli a rinunciare al loro appartamento

Shanghai sta affrontando il suo peggior focolaio dall’inizio della pandemia di coronavirus. Quasi tutti i 25 milioni di residenti sono stati rinchiusi dall’inizio di aprile, con difficoltà nell’accesso al cibo. Le autorità isolano le persone che risultano positive, anche asintomatiche, ponendole in centri di quarantena. Ma con oltre 20.000 nuovi casi positivi giornalieri negli ultimi giorni, stanno lottando per tenere il passo.

Così questo giovedì, i residenti della capitale economica cinese si sono confrontati con agenti di polizia venuti per costringerli a rinunciare ai loro appartamenti per isolare lì le persone positive al coronavirus, secondo diversi video, segno di una crescente insoddisfazione per il rigido anti -Politica del regime Covid.

I residenti accusano la polizia di “picchiare le persone”

Infatti, i video diffusi giovedì sera sul social network cinese WeChat mostrano residenti fuori da un complesso residenziale che urlano alla polizia con gli scudi, indossano tute protettive complete e cercano di farsi largo tra la folla. Nel filmato, gli agenti di polizia sembrano arrestare diversi manifestanti, mentre i residenti accusano la polizia di “picchiare le persone”.

I video hanno suscitato un tale scalpore che il gruppo Zhangjiang, il promotore immobiliare del complesso residenziale, ha rilasciato una dichiarazione sull’incidente. Dice che “la situazione è ora calma” dopo che “alcuni inquilini hanno ostacolato la costruzione” di una recinzione di quarantena.

Più di 24.000 nuovi casi positivi in ​​Cina

Le autorità hanno ordinato a 39 famiglie di lasciare i loro appartamenti “per soddisfare le esigenze di prevenzione anti-covid”, ha affermato il gruppo. In un video trasmesso in diretta su WeChat e ripreso da AFP, una donna in lacrime afferma: “Il gruppo di Zhangjiang vuole trasformare il nostro complesso residenziale in un luogo di quarantena e collocare lì le persone positive al coronavirus! Il promotore afferma di aver offerto un risarcimento ai residenti e di averli trasferiti in un’altra ala dello stesso quartiere.

Come previsto, la censura ha rimosso molti dei video online dell’incidente. Ma venerdì circolavano ancora tra gli utenti dei social network. Il Ministero della Salute ha segnalato più di 24.000 nuovi casi positivi in ​​Cina venerdì, di cui oltre 23.000 a Shanghai. Numeri altissimi per il Paese asiatico, che sta adottando una strategia zero Covid.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

“Un’imboscata”: devastata, Coline Berry rompe il silenzio con un messaggio scioccante

Elon Musk ha i ricci di mare in tasca?