in

Boris Johnson sotto inchiesta parlamentare

Il 20 aprile 2022 il primo ministro britannico Boris Johnson si è scusato con il parlamento.

Cresce la pressione a Downing Street. Giovedì 21 aprile, i parlamentari britannici hanno approvato l’apertura di un’inchiesta per verificare se il primo ministro Boris Johnson abbia deliberatamente fuorviato il parlamento sulla questione “serate” organizzato nonostante le misure di contenimento in atto per fronteggiare l’epidemia di Covid-19. Inizialmente, il leader conservatore aveva smentito i fatti.

Il caso, noto come “cancello del partito” e messo in secondo piano per un po’ a causa della guerra in Ucraina, è stato ripreso la scorsa settimana quando il signor Johnson è stato multato per aver violato le restrizioni del Covid-19 partecipando a questa festa a sorpresa organizzata per il suo 56° compleanno, nel giugno 2020. È poi diventato il primo capo di governo britannico in carica ad essere sanzionato per aver infranto la legge.

Leggi anche Articolo riservato ai nostri iscritti L’isolato Boris Johnson affronta le indagini della polizia sul “cancello del partito”

Il codice ministeriale prevede che un ministro che ha deliberatamente ingannato il parlamento deve dimettersi. Per costringere Boris Johnson a lasciare il suo incarico, 54 dei 360 conservatori eletti devono inviare una lettera di sfiducia al presidente della “Commissione del 1922”, una fazione parlamentare dei Tory alla Camera dei Comuni.

Il caso ha minacciato la posizione di Boris Johnson come capo del governo britannico all’inizio di quest’anno, quando alcuni parlamentari del suo stesso partito conservatore hanno chiesto le sue dimissioni.

“Un disprezzo del Parlamento”

Quando ha ammesso di aver commesso un errore di giudizio, Boris Johnson ha confermato di non aver deliberatamente fuorviato il parlamento. Martedì ha chiesto perdono ai delegati. In un viaggio ufficiale in India, il Primo Ministro non era presente al momento della votazione.

Durante il dibattito che ha portato al voto, il conservatore Steve Baker, una delle figure di spicco nella campagna per lasciare l’Unione Europea, ha affermato che Boris Johnson dovrebbe dimettersi. Ha accusato il primo ministro di aver violato “la lettera e lo spirito” della legge, aggiungendo che Boris Johnson “dovrebbe essere già passato da tempo”Quale “il concerto era finito”

“Il Primo Ministro è stato accusato di aver ripetutamente, deliberatamente e regolarmente ingannato la Camera dei rappresentanti sui partiti a Downing Street durante il blocco”ha detto il leader del partito laburista Keir Starmer. “E’ un’accusa grave e grave, equivale a disprezzo del parlamento”aggiunse davanti ai funzionari eletti.

Leggi anche Articolo riservato ai nostri iscritti Regno Unito: Il severo rapporto interno sul “cancello del partito” indebolisce un po’ Boris Johnson

Caso di coscienza dei parlamentari conservatori

Il governo aveva cercato di rinviare il voto dei parlamentari fino a quando la polizia non avesse completato le proprie indagini, il che potrebbe portare a ulteriori multe per il primo ministro. Il governo alla fine ha ritirato la presentazione dell’emendamento poco prima dell’inizio dei dibattiti alla Camera dei rappresentanti.

I funzionari eletti conservatori hanno espresso il loro sgomento all’idea di dover opporsi a un’indagine approfondita sulle azioni di Boris Johnson, che hanno danneggiato la fiducia britannica nel governo. Il portavoce di Boris Johnson ha affermato che ai Tory era stato detto che potevano votare come desideravano o che non erano nemmeno autorizzati a votare.

Il deputato conservatore William Wragg, critico del leader del suo partito, ha nuovamente chiesto le dimissioni di Boris Johnson. “Non posso accettare che il Presidente del Consiglio continui a guidare il nostro Paese”Egli ha detto. “Il partito porta le cicatrici degli errori di valutazione della sua leadership è abbastanza scoraggiante dover difendere l’indifendibile. †

Leggi anche Articolo riservato ai nostri iscritti Boris Johnson rimescola Downing Street per salvare il suo mandato

Le Monde con AP e Reuters

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

L’attore, regista e produttore Jacques Perrin muore all’età di 80 anni

Elon Musk sta per acquistare Twitter? Il capo di Tesla fornisce finanziamenti astronomici