in

Camerun: la partita si gioca ancora? La decisione attesa

Algeria - Camerun: la partita si gioca ancora?  La decisione attesa

ALGERIA – CAMERUN CALCIO. Da giovedì 21 aprile la FIFA studia l’appello dopo la partita Algeria-Camerun e i presunti errori dell’arbitro.

La FIFA si è riunita dalla sede di Zurigo da giovedì 21 aprile per esaminare il ricorso presentato dalla Federcalcio algerina dopo la partita Algeria-Camerun e le accuse di “corruzione” dell’arbitro gambiano Bakary Gassama. Se la sentenza può intervenire in qualsiasi momento, può essere restituita entro quattordici giorni. Per mettere la “pressione”, diversi sostenitori dei Fennec si sono recati per diversi giorni a Zurigo.

“La Federcalcio algerina, in accordo con le raccomandazioni dei suoi consulenti legali, ha presentato richiesta alla FIFA per indagare sul dossier presentato in relazione alla partita Algeria – Camerun, giocata il 29 marzo 2022, contando come Coppa del Mondo FIFA Qatar Ritorno degli spareggi delle qualificazioni del 2022 da parte della Commissione arbitri della FIFA”, ha affermato a comunicato dell’agenzia. “Tale richiesta è motivata dal fatto che il fascicolo di reclamo presentato si basa su argomentazioni e considerazioni tecniche relative all’arbitrato che dovrebbero essere esaminate da una struttura specializzata”.

Da allora, diversi elementi potrebbero indicare che la “corruzione” potrebbe essersi sviluppata durante questo incontro. Infatti, secondo i comunicati stampa egiziani, “ci sono nuove prove, le registrazioni VAR sono emerse a favore del calcio algerino. Queste registrazioni saranno importanti nei prossimi giorni”, ha detto Maher Genena al canale sportivo egiziano OnTime Sports il 15 aprile. Secondo Omsac, il rapporto degli arbitri tedeschi “VAR” ha dimostrato “via audio e video che l’arbitro Bakary Gassama ha deliberatamente rifiutato di rispondere ai loro avvertimenti sulla necessità di tornare al VAR per confermare e rivedere le sue scarse decisioni arbitrali”. “Dati gli elementi catturati con i nostri esperti del dipartimento investigativo, sembra con certezza che ci sia stata una corruzione per ottenere il risultato che conosciamo”, conferma Omsac, aggiungendo che “la FIFA è sotto una pressione terribile e sta cercando di affrontare una situazione difficile. il minor danno».

Riassunto Algeria – Camerun

Il campione africano in carica non sarà in Qatar per partecipare alla prossima Coppa del Mondo. Eppure questo biglietto per il prossimo Mondiale sembrava essere stato ottenuto quando Ahmed Touba ha finalmente tradito un André Onana quasi impraticabile martedì 29 marzo. Il portiere dell’Ajax Amsterdam è stato a lungo disgustato dai giocatori algerini che hanno cercato la colpa e alla fine l’hanno trovata ai supplementari con un risultato incredibile. Ma prima c’era stato un brutale tempo regolamentare per i Fennec. Crudele perché gli uomini di Djamel Belmadi sono tornati in questa Algeria – Camerun. Fiduciosi dopo il successo dell’andata in Camerun (1-0), Riyad Mahrez ei suoi compagni di squadra hanno subito manifestato le loro intenzioni di attacco. Ma non sono stati premiati. Dopo alcuni tentativi innocenti sulle gabbie di Onana, è il portiere avversario di Raïs Mbolhi a distinguersi nel peggiore dei modi. Il portiere algerino, infatti, ha colpito accidentalmente la compagna di squadra Aissa Mandi su corner e ha rilasciato palla, dando la possibilità all’ex parigino Choupo-Moting di riportare la sua rosa al Fennecs in tutti e due gli incontri (22°). Questo è seguito da un dominio algerino su quasi l’intera partita. Onana entra quindi in modalità muro e non lascia passare nulla. Anche Mbolhi lo ha imitato al 69′ con un’eccezionale doppia parata. Ma a poco a poco il portiere algerino lascia la stella al Camerun. André Onana è disgustato da Mahrez, Bennacer o anche Slimani con le parate successive. E anche quando al 98′ viene eliminato da un colpo di testa di Slimani, il VAR è intervenuto e ha annullato il gol per fallo di mano dell’ex monegasco. Il gol dell’algerino arriva solo nel secondo tempo supplementare (118°) da Ahmed Touba che capovolge il bollente stadio Mustapha-Tchaker di Blida, ma solo per pochi minuti. L’Algeria infatti pensava che grazie a questo gol potesse tenersi il biglietto, ma senza contare sul lionese Karl Toko-Ekambi che, dopo una sottile partenza di Ngadeu, arriva a punire il Fennecs per mancanza di lucidità negli ultimi secondi del gioco incontro (120° + 4). Lo stadio Blida non aveva mai visto una sconfitta per l’Algeria. Questo martedì, 29 marzo, i tifosi presenti in recinzione hanno vissuto la prima e sicuramente la peggiore della selezione di Djamel Belmadi che sarà privato del Mondiale 2022 a favore dei camerunesi di Rigobert Song.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Forte calo in vista, Powell ha lanciato un brivido – 22/04/2022 alle 8:52′

ESCLUSO. Laeticia Hallyday: già indebolita dalla malattia, ha ricevuto un’altra scossa