in

DeMarcus Cousins ​​indignato dal comportamento dei Lakers

Nonostante un’importante vittoria prestigiosa contro i Nuggets, la stagione dei Lakers si è conclusa in un totale fiasco. E la bassa stagione non inizia sotto i migliori auspici, in quanto il front office si è distinto per un comportamento non proprio di classe dopo l’incontro. Abbastanza per sorprendere un certo DeMarcus Cousins, che conosce bene la casa…

33 vittorie, 49 sconfitte e una squadra non lontana dal pasticcio: il tormento dei Lakers per questa stagione 2021-2022 è finalmente finito. Si potrebbe pensare che il successo ai supplementari contro Denver (146-141) avrebbe fatto sorridere le truppe per almeno una sera, ma i leader hanno deciso diversamente suonando a malapena l’ultimo campanello che Frank Vogel sarebbe stato rimosso dal suo incarico

Un gesto che ha sconvolto l’NBA ed è stato visto come una mancanza di classe da parte del franchise californiano. Bill Oram di The Athletic ha tutto:

Frank Vogel sapeva che sarebbe stato licenziato, lo sapevano tutti. Le uniche domande rimaste domenica sera erano “come?” ” e quando ? “

Le risposte: a) Tramite un tweet eb) come suonava ancora la sirena dopo uno dei pochi bei momenti della stagione. I Lakers dovrebbero vergognarsi di se stessi e i potenziali candidati a subentrare dovrebbero essere cauti. Questo comportamento è solo l’ultimo promemoria del fatto che i Lakers non apprezzano i loro allenatori. Li pagano troppo poco, li sottovalutano e si allontanano da loro.

Un’osservazione piuttosto gelida, che è visibilmente condivisa dagli altri giocatori che erano in sala ieri sera.

DeMarcus Cousins ​​inorridito dai tempi dell’annuncio del licenziamento di Vogel

Sempre nello stesso articolo, Bill Oram racconta una sequenza piuttosto evocativa, con la risposta di: De Marco cugini

La notizia delle dimissioni di Vogel si è diffusa quando i giocatori dei Lakers non avevano nemmeno lasciato il campo. DeMarcus Cousins ​​scosse la testa mentre entrava nel tunnel che porta allo spogliatoio dei Nuggets.

“Quel ragazzo non è durato nemmeno il maledetto aeroporto!” L’NBA sta diventando brutale. †

Difficile litigare con Boogie, che, come tutti, sembra chiedersi perché i Lakers abbiano insistito per insultare Frank Vogel proprio a fine stagione. Nei corridoi della Crypto Arena, mentre i giocatori si facevano la doccia, il tattico è stato visto parlare al telefono in isolamento per minuti. Forse una conversazione con Rob Pelinka? “No, stavo parlando con mia moglie.”

Vogel non è stato quindi informato direttamente dalla sua direzione di fare le valigie, e questo trattamento piuttosto ridicolo di un allenatore potrebbe raffreddare alcuni candidati ad assumere un lavoro che è allo stesso tempo così ambito e così esposto. In ogni caso, la ricerca del front office inizia ora, e vengono citati nomi come Quin Snyder, Nick Nurse o Doc Rivers.

Fine dell’avventura a coda di pesce per Frank Vogel, che ha visto la sua vittoria finale derubata del suo tempismo piuttosto incomprensibile dai Lakers per annunciare le sue dimissioni. In questo, e come spesso accade in questa stagione, il franchise californiano non si è davvero onorato…

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Il Cac 40 accoglie favorevolmente il vantaggio di Emmanuel Macron su Marine Le Pen, ma entra in gioco la volatilità, Market News

Kingdom Hearts 4: da Star Wars a Final Fantasy Versus XIII, cosa possiamo aspettarci?