in

Dibattito tra due turni: Marine Le Pen non vuole Anne-Sophie Lapix, Léa Salamé “perché no?”

Anne-Sophie Lapix ha poche possibilità di co-presentare il dibattito tra i due turni presidenziali. Organizzata in prima serata da TF1 e France 2 mercoledì 20 aprile, la resa dei conti si scontrerà, come nel 2017, contro Emmanuel Macron e Marine Le Pen, i due candidati che ieri sera sono arrivati ​​primi al primo turno.

Leggi anche

Presidenziale: Il giornale

Politica

Presidenziale: Il quotidiano “Le Monde” chiede a Emmanuel Macron di votare nella seconda…

Sostegno di Mélenchon, Xavier Beauvois brucia la sua tessera elettorale, Sophia Aram denuncia la sua

Politica

Sostegno di Mélenchon, Xavier Beauvois brucia la sua tessera elettorale, Sophia Aram…

Politica

“Il tuo disprezzo non ti serve”: Fabien Roussel risponde agli attacchi di…

In qualità di ospite di “L’heure des pros” su CNews questa mattina, Jordan Bardella, presidente del National Rally, ha colto l’occasione per confermare il rifiuto di Marine Le Pen di consentire alla conduttrice di “20 Heures” di France 2 di entrare nel dibattito. essere guidato su turni intermedi. †Ci sono proposte avanzate dai due canali che tradizionalmente organizzano il dibattito, ovvero TF1, France 2cominciò a litigare.Marine Le Pen non vuole che Anne-Sophie Lapix guidi il dibattito pperché c’è un tale pregiudizio, e Anne-Sophie Lapix, che stimo come giornalista, non può nascondere la sua animosità nei confronti di Marine Le Pen ogni volta che la riceve“, ha giustificato, poi ha aggiunto che anche Emmanuel Macron non ha voluto vedere il dibattito animato dal conduttore delle “20 Ore” di Due.

“Potrebbero essere Anne-Claire Coudray e Léa Salamé”

Il braccio destro di Marine Le Pen sembrava più aperto all’evocazione del nome Léa Salamé di Pascal Praud. †Perchè no ?“, ha osservato. La stessa opinione quando è stato pronunciato il nome di Gilles Bouleau, mentre il presentatore di “20 Hours” di TF1 ha fatto una richiesta pubblica in una recente intervista a puremedias.com† †Potrebbe essere Anne-Claire Coudray e Léa Salamé, potrebbe essere originale. Ma ancora una volta, non parlo a nome dei candidati.Jordan Bardella ha concluso sull’argomento: per ora né TF1 né France 2 hanno ufficializzato il nome della sua incarnazione per questa serata politica decisiva.

La nomina del presentatore per il dibattito tra i due turni presidenziali è regolarmente un grattacapo per i due canali organizzatori. Il tandem designato deve essere contemporaneamente uguale, composto da profili equivalenti su TF1 e France 2, e soprattutto validato dai due schieramenti ancora in lotta. Nel 2017 per esempio In particolare, Marine Le Pen aveva contestato la presenza di Anne-Claire Coudray† È con sorpresa generale che Christophe Jakubyszyn e Nathalie Saint-Cricq, rispettivi capi dei servizi politici di TF1 e France 2, siano stati finalmente allineati da TF1 e France 2.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Di fronte a Baba: Cyril Hanouna rivela un evento top con uno dei due finalisti presidenziali

Johnny Depp e la sua ex moglie Amber Heard di nuovo in tribunale lunedì