in

Draymond Green si bagna e dà la sua opinione su Westbrook

Draymond Green è necessariamente molto attento alla situazione dei Lakers, è un caro amico di LeBron James, con il quale condivide lo stesso agente. E nel suo podcast, l’anima dei Warriors ha espresso una chiara visione delil trattamento di Russell Westbrook.

All’inizio dei playoff, e anche se non si qualificano, i Lakers sono ancora al centro di tutte le conversazioni in NBA. C’è da dire che l’ultima grande conferenza stampa della stagione è stata ricca di insegnamenti, e in particolare di potenziamento dell’organico per il prossimo anno. LeBron James voleva avere successo per esempio un messaggio positivo su Russell Westbrookche potrebbe cambiare l’approccio di Rob Pelinka al mercato.

Anthony Davis ha anche parlato del suo compagno di squadra, ma era molto meno tenero del re con cui una dichiarazione piuttosto acuta sul livello visualizzato dal leader durante tutto l’anno. E quest’ultimo non è stato escluso, come ha deciso di fare sbarazzarsi di tutti prima di fare le valigie per uno dei tanti franchise interessati al suo profilo.

Draymond Green tormentato dalla spietatezza di Westbrook

E il caso Russell Westbrook intriga ben oltre Los Angeles. Nel suo programma settimanale sui nuovi media Il volumeDraymond Green ha parlato apertamente della situazione del suo amico nella sua città natale. È visibilmente terrorizzato da tutto ciò che legge nei media, poiché l’ex MVP sarebbe il peggior incubo di qualsiasi giocatore.

Vedi tutte le storie che emergono su Russell Westbrook nei media… E come giocatore lo trovo davvero terrificante quando lo vedo. Mi metto nei suoi panni e mi chiedo come avrei reagito se fossi trattato in quel modo. Vedere la situazione dei Lakers mi fa chiedere se i Warriors mi tratterebbero in quel modo se i risultati non fossero corretti.

Ad un certo punto della tua carriera, giochi per essere licenziato qualche giorno dopo, giochi per essere scambiato contro la tua volontà, ma finché puoi proteggerti da quelle situazioni, dovresti farlo. Vedere cosa sta succedendo a Russell Westbrook mi fa sentire a disagio. La mia più grande paura è quella di essere il giocatore ritenuto responsabile di questa situazione.

Draymond Green si sente particolarmente in colpa per Russell Westbrook, che sta chiaramente attraversando il peggior incubo di ogni giocatore di essere il capro espiatorio di un franchise in caso di fallimento. Infatti, se il leader è tutt’altro che l’unico responsabile, è quello più spesso citato dai media statunitensi per aver spiegato i mali dei Lakers.

Draymond Green non vorrebbe essere il capro espiatorio dei Warriors in caso di bancarotta aziendale nella Baia, e fortunatamente per lui, il suo status di tre volte campione e difensore eccezionale dovrebbe salvarlo da questo. Russell Westbrook purtroppo non ha nulla di tutto ciò.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Amazon Prime Video: ti aspetti un aumento dei prezzi?

Hell is Us, il gioco di esplorazione e avventura gratuito di Nacon e il regista di Deus Ex