in

Ecco come un sito di download illegale prende in giro apertamente i proprietari di copyright

DonTorrent, un sito di download illegale particolarmente popolare in Spagna, è stato lieto di citare Jan van Voorn, responsabile della protezione dei contenuti globali di MPA, come amministratore. Se sospettiamo subito che quest’ultimo non sia a capo della piattaforma, questa battuta potrebbe non piacere all’associazione degli aventi diritto.

hacker ransomware russia
Credito: Unsplash

DonTorrent è uno dei siti di download illegali più popolari al mondo. Con pochi milioni di utenti, per lo più con sede in Spagna, è una forza innegabile nella pirateria e quindi uno dei principali obiettivi dei titolari dei diritti. Questo non gli impedisce di divertirsi con la situazione. Infatti, ormai da diverse settimane, il sito mostra una foto di Jan van Voorn, accompagnata da un testo in cui si afferma che l’uomo è il proprietario della piattaforma.

Tuttavia, Jan van Voorn non è una persona qualunque. In effetti, è a capo della protezione globale dei contenuti presso la Motion Picture Association (MPA), una delle associazioni di titolari di diritti più potenti al mondo. Oltre all’Alliance of Creativity and Entertainment (ACE), un’altra coalizione che riunisce vari servizi di streaming come Netflix e Disney+, l’organizzazione è dietro a numerosi procedimenti legali in diversi paesi.

Questo sito di download illegale schernisce i titolari dei diritti

Tutto questo non sembra infastidire i veri amministratori di DonTorrent, che non esitano a rivelare l’indirizzo di Jan van Voorn – o almeno un indirizzo, che non è il caso – il vero indirizzo delle persone coinvolte. In effetti, l’intera faccenda sembra un enorme scherzo, è probabile che gli autori volessero solo spingere ulteriormente la spina.

Correlati: Black Widow – Download illegale perde Disney $ 530 milioni

Eppure, le sanzioni a cui è sottoposto il sito sono sconcertanti. Frasi del valore di diversi milioni di euro si sono moltiplicate negli ultimi anni, così come il blocco dei nomi di dominio. Come le sue controparti, DonTorrent cambia regolarmente il suo nome di dominio per sfuggire alle crepe degli ISP. “Le industrie cinematografiche, televisive e di streaming devono essere protette dalla pirateria perché crea sogni, speranze e felicità… è tutta magiaha detto Charles Rivkin, leader dell’MPA.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Lemar difende lo stile di gioco di Simeone

Charlene di Monaco in Corsica? Questo patto segreto che avrebbe fatto con il principe Alberto