in

Francia – Mondo | Musica: 25 anni fa Louise Attaque lanciò il suo invito

Parigi – Louise Attaque fête les 25 ans de son premier album, avec réédition et journée-évènement pour faire résonner les tube “Ton invitation” ou “J’t’emmène au vent”, morceau décrit par le groupe comme son “passeport pour la festa”.

† “Test cardio”

Da un quarto di secolo, la formazione parigina pubblica venerdì il suo primo album con lo stesso nome, inclusa una versione da collezione in un libro con copertina rigida di 28 pagine. E il 26 aprile Louise Attaque suonerà sei volte nello stesso giorno all’Elysée Montmartre di Parigi. Un buon “test cardio” si diverte con AFP Gaëtan Roussel, cantante e chitarrista.

I posti per questi concerti gratuiti sono esauriti al momento della registrazione. Gli spettacoli delle 11:00, 13:00, 15:00, 17:00 e 21:00 sono pubblici, non lo streaming live delle 19:00 per coloro che non possono partecipare. “Vogliamo ringraziare le persone che ci hanno permesso di vivere questa avventura per 25 anni e quando celebriamo il nostro anniversario, invitiamo le persone”, spiega il leader.

† “Louise ci rappresenta”

La copertina dell’album presenta il viso di una bambina con gli occhi spalancati disegnato a grandi tratti dal bassista Robin Feix. Il nome Louise Attaque è un intricato riferimento a un gruppo americano molto amato, le Violent Femmes. “Dal nome è nata l’idea che Louise sia un personaggio che ci rappresenta, volevamo che la musica fosse incarnata, ma non da noi sulla copertina”, ha detto Robin Feix all’AFP.

Il concetto è stato portato molto lontano. “Louise aveva un lato molto pratico, è stata lei a scrivere direttamente ai proprietari di sale e bar dove volevamo suonare, nello stile di una bambina di sette anni”, confida. “Louise, ad esempio, ha chiesto loro nella sua lettera se le sue amiche potevano venire a giocare con lei quel giorno”.

† “Un annuncio”

Un piccolo pezzo di carta cambia tutto. “Avevo un’altra band, ma non potevamo farcela e un giorno c’è una piccola pubblicità in uno studio di prove, avevano appena lasciato una piccola pubblicità che i miei amici mi hanno detto più tardi”, ricorda il violinista di For AFP Arnaud Samuel.

“Il gruppo rock francese cerca un violinista, di buon livello, fa riferimento a Tom Waits, Nick Cave, Violent Femmes, contatta Robin”, recita.

“È una possibilità che abbiamo incontrato Arnaud”, continua Gaëtan Roussel. “La prima volta che ha provato con noi, ha iniziato a suonare + Amours + e + Les nuits parisiennes + e ha trovato il suo posto. Non cercavamo un solista ma una controcanzone”, descrive il cantante, che ama l'”alchimia” nato quel giorno.

† “Passaporto per la festa”

Louise Attaque ingoia le scene prima di pubblicare il suo disco. “Volevamo suonare dal vivo molto velocemente, dicendo a noi stessi + andiamo dal pubblico e loro vengono da noi +, volevamo fare un + max + concerti all’inizio, anche in piccoli luoghi”, sottolinea Arnaud Samuel.

Sebbene non venga pubblicata alcuna canzone, “I take you to the wind” attira la folla. “Nei bar lo suonavamo tre o quattro volte a notte, lo usavamo per creare l’atmosfera, lo vedevamo andare dritto, le persone tornavano a casa con le parole che sanno”, spiega Robin Feix. “Questa canzone era il nostro passaporto per la festa che avremmo fatto dopo”.

† “Aiutaci ad essere noi stessi”

Negli anni ’90, Louise Attaque si scontra con uno spirito rock in un pacchetto acustico.

“Uno stile molto scarno, piuttosto grezzo nell’esecuzione delle canzoni”, riassume Gaëtan Roussel.

Marc Thonon, all’epoca capo dell’etichetta Atmospheric, ebbe l’intelligenza di non voler coprire la propria musica con effetti. Accetta la loro richiesta di essere prodotto da Gordon Gano, leader delle Violent Femmes.

“Era il produttore perfetto, ha usato i nostri difetti per farlo assomigliare a noi. Gordon ha capito che dovevamo aiutarci a essere noi stessi”, saluta Gaëtan Roussel. Jackpot, il disco ha venduto oltre 3 milioni di copie.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Liverpool e City si neutralizzano a vicenda, Rennes e OM tengono il passo

In Birmania, devastata dalla guerra civile, esplode il commercio di specie protette