in

Gli Stati Uniti minacciano di vendicarsi “di conseguenza” se la Cina stabilirà una base militare nelle Isole Salomone

Pechino ha annunciato martedì la firma di un controverso accordo di sicurezza con le Isole Salomone.

Gli Stati Uniti hanno avvertito le Isole Salomone che si sarebbero vendicate”Successivamente“Se la Cina ne installasse uno”presenza militare permanentenell’arcipelago del Pacifico a seguito della firma di un controverso accordo sulla sicurezza, ha riferito la Casa Bianca venerdì 22 aprile.

Una delegazione di alto livello statunitense in visita alle Isole Salomone ha spiegato ai leader dell’isola che se Pechino si fosse trasferita a “l’istituzione di una presenza militare permanente de facto“, questo causerebbe”gravi preoccupazioni” negli Stati Uniti che “risponderà di conseguenzalo ha affermato la presidenza degli Stati Uniti in una nota.

Minaccia di schieramento cinese

Ciò vale anche quando si esegue qualsiasi “struttura militare” o “capacità di proiezione di potenzaciò consentirebbe un dispiegamento cinese nella regione, ha affermato. Gli inviati della Casa Bianca e del Dipartimento di Stato americano si sono recati venerdì alle Isole Salomone per incontrare il primo ministro Manasseh Sogavare. Mentre Washington voleva convincere l’arcipelago a non firmare un accordo con Pechino, martedì sembra sorpreso dalla formalizzazione di questo riavvicinamento.

Monitoraggio” di “sviluppi

In risposta alle preoccupazioni espresse, il Primo Ministro Sogavare ha ribadito le sue assicurazioni, garantendo in particolare che non ci sarà alcuna base militare, nessuna presenza sostenuta e nessuna capacità di proiezione del potere.ha spiegato la presidenza degli Stati Uniti.

Gli Stati Uniti hanno sottolineato che seguiranno da vicino gli sviluppi in consultazione con i loro partner regionali.La delegazione statunitense ha anche sollecitato il “possibili conseguenze per la sicurezza regionale», disputa, durante «discussioni sostanzialilo scopo, la portata e la trasparenza dell’accordoMa gli americani hanno anche assicurato:rispetta la legge“prendere dalle Salomone”loro decisioni sovrane», e tentò di corteggiare le isole moltiplicando i gesti nei loro confronti.

Tra questi ci sono l’accelerazione dell’apertura di un’ambasciata americana, il rafforzamento della cooperazione sulle mine inesplose, la spedizione di una nave ospedale per l’assistenza sanitaria pubblica o la consegna di ulteriori vaccini. † I due Paesi si sono impegnati anche per un “dialogo strategico ad alto livelloche si concentrerà in particolare sul delicato tema della sicurezza.

VEDI ANCHE – Pacifico: l’accordo tra Cina e Isole Salomone preoccupa il primo ministro australiano

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Questo anime cult di Club Dorothée sta arrivando in streaming

quattro domande sul mandato d’arresto internazionale emesso dai tribunali francesi nei confronti dell’ex boss della Renault