in

i malati riscoprono la guerra ogni giorno

Mentre l’Ucraina entra nella sua settima settimana di guerra, alcuni dei suoi cittadini, affetti dalla malattia neurodegenerativa, apprendono ogni mattina che il loro paese è al centro del conflitto.

Mentre l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati stima che 4,6 milioni di ucraini siano fuggiti dal loro paese dall’inizio della guerra, la maggior parte di loro sono giovani in buona salute. Molte persone anziane o disabili non hanno potuto partire e vengono bombardate dalle truppe russe. Alcuni di loro soffrono del morbo di Alzheimer, che colpisce la memoria.

È il caso della nonna di Olga Boichak, sociologa ucraina che insegna all’Università di Sydney. Alla vigilia del suo novantesimo compleanno, questa ucraina, la cui nipote ha tenuto segreto il suo nome per precauzione, scopre ogni mattina accendendo la televisione che il suo paese è in guerra.

bloccato in acerchio infinitoSecondo Olga Boichak, l’ottantenne si precipita invariabilmente a fare le valigie e fuggire. È suo marito, con cui è sposata da oltre sessant’anni, a impedirle di farlo. Fedele al suo paese, è determinato a trascorrere la fine della sua vita nella loro piccola casa nell’Ucraina occidentale. Quindi cerca di rassicurare la moglie e nasconde le chiavi della porta d’ingresso.

Mentre sua nonna ha subito un bombardamento durante la seconda guerra mondiale, Olga Boichak si rammarica di dover affrontare il “trauma di riscoprire che la guerra è iniziata

Ondata di testimonianze

La sociologa ha condiviso la storia di sua nonna sul suo account Twitter il 5 aprile 2022. Quindici giorni e 44.000 Gli amori in seguito la sua storia fece il giro del mondo. Ha fatto luce su un fenomeno insolito ma visibilmente diffuso: il tweet ha scatenato un’ondata di testimonianze simili.

Liza Vovchenko racconta come la vita quotidiana di sua nonna Rita, 82 anni, che viveva nella città di Kherson prima dell’invasione russa, sia stata completamente sconvolta. †E le persone come lei hanno davvero bisogno della routine nelle loro vitelei aggiunge.

Mentre Rita andava regolarmente a passeggio, è difficile spiegarle che ora le sue passeggiate sono impossibili, soprattutto perché il mercato in cui andava un tempo è ora chiuso a causa della guerra. Liza Vovchenko lo spiega come sua nonna”altrimenti ha tutte le sue facoltà mentali, è difficile per lui ricordare le informazioni

Rita ora vive con i genitori della giovane donna e suo nipote a Dnipro. Poiché sa poco della città, vuole uscire di meno, il che secondo la sua famiglia influisce sulla sua qualità di vita.

Un altro utente di Internet, Tetiana, dice che sua nonna Lyubov Tykhovska, che vive a Leopoli, è completamente all’oscuro dello scoppio di una guerra nel suo paese. La notizia più recente che ricorda è la pandemia di coronavirus: convinta che quest’ultimo stia ancora causando molti morti, l’anziana signora rimane chiusa in casa. †Abbiamo provato ad aggiornarla su determinati eventi, ma lei li dimentica o li ignora subito.‘ dice Teziana.

Dal momento che Lyubov Tykhovska non segue da anni le notizie in televisione o alla radio, la sua famiglia ha deciso di non spiegarle la situazione attuale per non turbarla, a meno che le autorità non richiedano l’evacuazione della città. Lyubov soffriva anche di problemi di udito e non sentiva le sirene di avvertimento che avvertivano dei bombardamenti a Leopoli all’inizio della guerra.


VEDI ANCHE – A Kiev, tra due sparatorie, “la vita è bella” in un ospedale psichiatrico

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Genitori Priyanka Chopra e Nick Jonas: il nome della loro figlia di 3 mesi è stato finalmente rivelato!

Orange punta sull’Europa per rendere redditizia la sua banca