in

Il Cac 40 ha superato i 6.700 punti grazie ai risultati aziendali, Market News

Dopo un guadagno dell’1,34% mercoledì, la Borsa di Parigi ha continuato il suo slancio positivo. L’indice Cac 40 ha chiuso la sessione di giovedì in rialzo dell’1,36% a 6.715,10 punti, il livello più alto da fine marzo. Il volume degli scambi, abbastanza consistente, è stato di 4,2 miliardi di euro. Più che il dibattito inter-round tra Marine Le Pen ed Emmanuel Macron, che non ha scosso le aspettative di voto e tuttavia suggerisce una rielezione del presidente uscente, il mercato ha reagito alla pubblicazione dei dati trimestrali sui ricavi aziendali. Lo stesso vale negli Stati Uniti, dove il Dow Jones profitto 0,35% e il Composito Nasdaq 0,6%, dopo Tu sei qui (+7%) e Compagnie aeree statunitensi (+7,2%) rassicurato. Il produttore di veicoli elettrici ha ricevuto una spinta dai risultati trimestrali record, mentre la compagnia aerea ha annunciato di aspettarsi un ritorno alla redditività nel secondo trimestre.

Qualsiasi presa di profitto su Carrefour ed Eurofins Scientific

In Francia i principali incrementi sono dovuti a due valori al di fuori dell’indice di punta: Veralia e Rexel† Le scorte del produttore di imballaggi in vetro sono aumentate dell’11,42% alla notizia di un forte aumento del 24% delle vendite trimestrali, superando le aspettative e confermando i suoi obiettivi di crescita aziendale e l’utile operativo lordo rettificato. Presente nella distribuzione di materiale elettrico, Rexl (+6,36%) ha inoltre rinnovato la previsione per il 2022 di aumento delle vendite del 4% al 6% anno su anno (a perimetro omogeneo ea numero di giorni costante) e margine EBITDA adjusted al 6%. Per le società secondarie, la performance finanziaria di Gruppo Serge Ferrari (+8,33%) e Lisa Anche (+7,94%) è stato accolto favorevolmente. Al contrario, il gruppo di distribuzione intersezione perde terreno (-2,95%), ma resta un guadagno del 22,76% da inizio anno. Il gruppo è riuscito a sopravvivere in un contesto reso più complicato dall’inflazione, ma il mercato frena per l’attività rimasta stabile in Francia. Andando avanti, il management ha espresso fiducia nella sua capacità di raggiungere i propri obiettivi quest’anno e in particolare ha confermato la propria capacità di farlo flusso monetario più di un miliardo di euro gratis. Eurofins Scientific (-4,75%) ha subito anche rilasci. L’aumento marginale dell’obiettivo di entrate per l’anno, trainato dagli utili legati al Covid-19, ha lasciato indifferenti gli investitori, che ottengono alcuni guadagni dopo un balzo del 142,7% delle azioni in tre anni.

Un discorso tanto atteso da Powell

Questi risultati, almeno giovedì, hanno messo in secondo piano dubbi e preoccupazioni con la prospettiva di un rallentamento dell’economia cinese più forte del previsto, l’inflazione – che a marzo si è attestata al 7,4% annuo nell’eurozona, in finale versione – e l’imminente accelerazione dei rialzi dei tassi di interesse negli Stati Uniti.

I leader delle tre banche centrali degli Stati Uniti, dell’eurozona e del Regno Unito intervengono a una riunione del Fondo monetario internazionale (FMI) a Washington. L’intervento di Jerome Powell, il capo della Federal Reserve statunitense, sarà istruttivo, poiché il dibattito tra i membri del comitato di politica monetaria è intenso sul ritmo di inasprimento e sull’aumento del costo del denaro. Da parte sua, la Banca centrale europea (BCE) non ha fornito un calendario per i rialzi dei tassi, poiché voleva essere flessibile. D’altra parte, il suo capo, Christine Lagarde, ha confermato la scorsa settimana che terminerà il suo programma di acquisto di asset nel terzo trimestre a causa dell’inflazione e nonostante il rischio rappresentato dalla guerra in Ucraina. Un’opinione che non condivide il vicepresidente dell’istituto, Luis de Guindos, che chiede uno stop a luglio.


CP

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

L’Occidente promette all’Ucraina nuove armi di fronte all’offensiva russa nel Donbass: la liberazione

Via libera della giustizia spagnola alle sanzioni contro i club promotori