in

Il capo della diplomazia tedesca in Mali prima di un possibile ritiro della Bundeswehr

Il ministro degli Esteri tedesco Annalena Baerbock ha in programma di incontrare il capo della giunta maliana questa settimana durante un viaggio in Mali mentre Berlino prevede di ritirare i suoi soldati dal paese, ha detto il suo ministero lunedì (11 aprile).

VEDI ANCHE – “Vittima francese del terrorismo all’estero”: la famiglia del giornalista Olivier Dubois, detenuto in Mali, ne chiede la liberazione

Il ministro sarà in Mali dal lunedì sera al sabato e poi in Niger. Lo scopo di questo viaggio è principalmenteavere un quadro chiaro della situazione politica e di sicurezzadi decidere se mantenere o meno la Bundeswehr, il cui mandato sul campo scade a maggio, ha affermato un portavoce del ministero. †I colloqui sono programmaticon il capo della giunta, il colonnello Assimi Goita, e il capo della diplomazia Abdoulaye Diop, ha detto il portavoce in conferenza stampa.

“Nessun progresso in Mali al momento”

Una delle domande del viaggio è “sa come la mancanza di progressi in Mali in questo momento verso il ritorno alla democrazia possa incidere sulla cooperazionecon questo paese, ha aggiunto. Il ministro della Difesa tedesco è stato in Mali questo fine settimana. Con il viaggio di Annalena Baerbock, questi sono i primi grandi rappresentanti europei a visitare il Paese dall’annuncio del ritiro delle forze anti-jihadiste francesi Barkhane e del sistema europeo Takuba a febbraio.

In Mali, dove la violenza dei gruppi jihadisti e delle milizie ha causato migliaia di vittime dal 2012, i militari hanno preso il potere con due colpi di stato nell’agosto 2020 e poi nel maggio 2021. Gli occidentali esortano la giunta a chiedere il ritorno alla democrazia di garanzia. Denunciano anche l’appello delle autorità maliane al gruppo di sicurezza privato russo Wagner. Diversi paesi si sono impegnati a rivedere la loro partecipazione alla missione delle Nazioni Unite in Mali, Minusma, a cui partecipano circa 14.000 soldati e agenti di polizia, nonché alle due missioni di addestramento dell’UE.

A maggio, i membri del Bundestag dovranno decidere se la Bundeswehr continuerà la sua partecipazione, poiché il governo era già scettico al riguardo. Circa 300 soldati tedeschi partecipano alla missione di addestramento dell’Unione europea in Mali (EUTM) e 1.100 soldati a Minusma. Durante la sua visita di questo fine settimana, il ministro della Difesa Christine Lambrecht ha chiesto un’indagine sul “atrocitàcommesso a Moura (centro). La giunta maliana afferma di averlo fattoneutralizzato203 jihadisti a Moura a fine marzo dove testimonianze, raccolte dalla stampa o dall’ONG Human Rights Watch (Hrw), riportano l’esecuzione di massa di civili da parte dell’esercito maliano.


VEDI ANCHE – Mali: esercito e russi accusati di aver giustiziato 300 civili

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Il principe William: questo dettaglio del suo matrimonio con Kate Middleton che lo ha portato a scontrarsi con Elisabetta II

La collezione Morozov attira 1,2 milioni di visitatori nonostante la pandemia