in

Il metaverso pone la televisione ai piedi del muro virtuale

>>Il metaverso di Facebook, una realtà virtuale che rosicchia lo spazio-tempo
>>Alibaba investe nella realtà aumentata, con vista sul metaverso
>>Apple produce e vende i suoi iPhone in numero record nonostante la scarsità di chip

L’associazione Entourage ha creato un personaggio senza fissa dimora che si evolve nell’universo virtuale interattivo del metaverso, per mettere in guardia dall’isolamento dei più precari della vita reale.

Foto: AFP/VNA/CVN

La battaglia si gioca fin dalla tenera età. Il “generazione alfaAd esempio, un nuovo target di marketing per i nati dopo il 2010, non ha mai preso l’abitudine di guardare un programma per bambini in un momento specifico. “la televisione è diventata davvero il mobile del soggiorno”, Secondo David Kleeman, vicepresidente delle tendenze internazionali presso il game designer britannico Dubit, i bambini nella maggior parte dei 20 paesi intervistati dalla sua azienda hanno uno smartphone in media dall’età di otto anni.

Come segno dei tempi, questo esperto dei media è venuto a spiegare ai professionisti della televisione riuniti a Cannes per MIPTV, la seconda più grande fiera internazionale del settore, come prepararsi al metaverso, che ha definito come “una sorta di Internet 3D” dove puoi navigare da un mondo all’altro tramite un avatar. La sfida? Rimani in contatto con i più piccoli, invischiati in videogiochi come “Minecraft”, “Fortnite” Dove “Roblox“, precursori del metaverso.

Quella “piattaforme multimediali” divenne “i campi da gioco del XXIe secolo”, sottolinea Frédéric Cavazza, amministratore e co-fondatore di Sysk, azienda specializzata nella trasformazione digitale. I bambini possono giocare, fare amicizia, viaggiare in mondi diversi, creare o guardare concerti, mega eventi con un pubblico mozzafiato: oltre 33 milioni di spettatori per il rapper Lil Nas X su “Roblox“nel 2020 e quasi 28 milioni per l’artista Travis Scott su “Fortnite” lo stesso anno. Negli Stati Uniti, più della metà dei bambini di età compresa tra 9 e 12 anni suona almeno una volta alla settimana”roblox”diventare anche il primo posto dove i bambini spendono la paghetta, secondo l’ultimo studio semestrale di Dubit.

Perdita di budget pubblicitari?

In definitiva, la televisione rischia di perdere introiti pubblicitari, secondo Matthew Warneford, fondatore di Dubit. Attualmente, “2,8 miliardi di persone giocano, Roblox ne ha 200.000” i soldi degli utenti attivi mensili e degli inserzionisti vanno “inevitabilmente dove le persone bazzicano”anticipa il leader.

Meta (Facebook) fa il punto sui suoi sforzi per costruire il futuro del metaverso.

Foto: AFP/VNA/CVN

I canali TV sono in una situazione di stallo”aggiunge Frédéric Cavazza, per il quale ‘Le agenzie di pubblicità televisiva non sanno vendere’ formati di annunci adatti al metaverso, come posizionamenti di prodotti o annunci immersivi.

Al contrario i televisori, che per molti hanno già condotto esperimenti di realtà virtuale o aumentata (consentendo di sovrapporre le immagini digitali alla realtà come il gioco”Pokemon andare” o filtri per smartphone), non hanno ancora annunciato un lancio di punta nel metaverso. Il gruppo pubblico britannico BBC, che dispone di un laboratorio di ricerca e sviluppo, indica di non aver condiviso”attualmente nessun progetto” ma rimase”sempre alla ricerca di nuove tecnologie”.

La sua controparte francese, France Télévisions, ha lanciato un pallone di prova a febbraio, durante le ultime Olimpiadi invernali, ricreando uno studio virtuale del suo spettacolo”Fase 2“dove l’utente può provare il bob o lo slalom sugli sci. “Siamo ancora in una fase di analisi e riflessione su cosa possiamo fare con questi universi”, spiega Kati Bremme del dipartimento di innovazione di France Télévisions.

L’idea è quella di offrire di più al pubblico dando accesso a mondi o luoghi non facilmente accessibili al grande pubblico, aggiunge lo specialista dell’innovazione. Cartoni animati, scoperta del patrimonio, eventi sportivi: le piste sono tante. Mais, “Se vogliamo rimanere rilevanti in futuro, dovremo posizionarci su quante più applicazioni possibili per raggiungere tutto il pubblico” ammette M.me Brema.

Resta anche da trovare un modello economico praticabile, il costo degli universi”avvincente“che può variare da 30.000 euro per i più semplici a diverse centinaia di migliaia di euro per creare un mondo 3D senza precedenti.


AFP/VNA/CVN

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

RTX 3060: La scheda grafica è di nuovo disponibile a un prezzo ragionevole

Il cappio russo si stringe nel Donbass