in

Il Paese è diventato una “scena del crimine”, Zelensky chiede di nuovo aiuto

Ti sei perso gli ultimi eventi legati alla guerra in Ucraina? 20 Minutes fa il punto per te ogni sera alle 19:30 Chi ha fatto cosa? Chi ha detto cosa? Dove siamo ? La risposta qui sotto:

notizia del giorno

Il pubblico ministero della Corte penale internazionale (CPI) si è recato mercoledì a Boutcha. L’Ucraina è una “scena del crimine”, ha stabilito il britannico Karim Khan in questa città vicino a Kiev, dove, secondo le autorità ucraine, alla fine di marzo sono stati trovati centinaia di corpi di civili dopo la partenza delle truppe russe.

“Abbiamo buone ragioni per credere che vengano commessi crimini sotto la giurisdizione della Corte”, ha detto Karim Khan ai giornalisti, aggiungendo che una squadra forense della CPI si stava preparando a lavorare in Ucraina “in modo da poter distinguere la verità dalla finzione”.

La frase

“Sì, l’ho chiamato genocidio”

Questa è la risposta di Joe Biden ai giornalisti per sfumare la situazione nell’Ucraina invasa da Mosca. “Sta diventando sempre più chiaro che Putin sta semplicemente cercando di cancellare l’idea di essere un ucraino”, ha aggiunto il presidente degli Stati Uniti, dicendo che “le prove si stavano accumulando”. Commenti ritenuti “inaccettabili” dal Cremlino.

Il numero

100† “Il limite di 100 siti danneggiati o totalmente distrutti in Ucraina sarà superato giovedì o venerdì”, ha avvertito Lazare Eloundou Assomo, direttore del Centro del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Tra questi siti: monumenti storici dell’XI e XII secolo, chiese, cattedrali, con oggetti liturgici unici, teatri, come quello di Mariupol, e altri edifici d’archivio. Ricorda che la “deliberata distruzione dei siti contrassegnati dalla decalcomania blu” da parte della Convenzione potrebbe essere considerata un crimine di guerra.

La tendenza del giorno

Mercoledì le forze russe continuano la loro offensiva per abbattere Mariupol nel sud-est dell’Ucraina. “1.026 soldati ucraini della 36a brigata di fanteria della marina hanno volontariamente deposto le armi e si sono arresi”, ha annunciato Mosca. Mentre alcuni esperti militari considerano la caduta inevitabile, le forze ucraine si stanno aggrappando ai russi e continuano a resistere dopo più di sei settimane di combattimenti, ora concentrati nella massiccia zona industriale della città, dove i combattenti ucraini si nascondono sottoterra.

Mentre la presa di Mariupol sarebbe una grande vittoria per i russi in quanto consentirebbe loro di collegare la regione del Donbass alla Crimea, il presidente ucraino ha nuovamente chiesto aiuto all’Europa. Pertanto, Volodymyr Zelensky ha invitato gli occidentali ad agire più rapidamente contro la Russia, credendo che “possiamo fermare la Russia o perdere tutta l’Europa orientale”. “Se l’Europa perde tempo, la Russia la utilizzerà per espandere la zona di guerra ad altri paesi”, ha aggiunto in un discorso al parlamento estone.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Prima di Anne-Sophie Lapix, la RN aveva già licenziato un giornalista del dibattito del 2017

Scopri il nuovo importo del salario minimo dal 1 maggio