in

Kiev si aspetta un’offensiva russa nell’est del Paese “molto presto”

Soldati ucraini nella città di Sievierdonetsk, nel Donbass, il 7 aprile 2022.

Il cappio si stringe. L’esercito ucraino ha dichiarato lunedì (11 aprile) di aspettarsi che l’offensiva russa avrà luogo nell’est del paese ” Molto veloce ““Secondo le nostre informazioni, il nemico ha quasi completato i preparativi per un attacco all’Est”ha detto il portavoce del ministero della Difesa ucraino Oleksandr Motouzianyk.

“Prevediamo che nel prossimo futuro si svolgeranno pesanti combattimenti in queste aree.ha fatto notare. Non possiamo prevedere quando questo avverrà [exactement], si tratta di informazioni provenienti da fonti occidentali. “L’esercito ucraino è pronto”, tuttavia ha assicurato il signor Motouzianyk. Sul campo, le truppe ucraine stanno rafforzando le loro posizioni in previsione di un attacco imminente, in particolare scavando nuove trincee o scavando ai bordi delle strade.

Leggi anche: Ucraina War Live: Europol lancia un’operazione contro i beni criminali russi

Gli analisti ritengono che il presidente russo Vladimir Putin voglia assicurarsi una vittoria in questa regione prima della parata militare del 9 maggio che celebra la vittoria sovietica sui nazisti in Russia. ” La prossima settimana, Le truppe russe continueranno con operazioni ancora più grandi in Oriente”Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha avvertito domenica sera.

“La battaglia per il Donbass durerà diversi giorni e durante questi giorni le nostre città potrebbero essere completamente distrutte”ha predetto su Facebook Serhi Haïdaï, il governatore della regione di Luhansk, nel Donbass, invitando ancora una volta i cittadini a lasciare la regione.

“Battaglia finale” a Mariupol

Dopo aver ridimensionato i suoi piani e ritirato le sue truppe dalla regione di Kiev e dall’Ucraina settentrionale, Mosca ha reso prioritaria la conquista totale del Donbass a est. Parte della regione è controllata dai separatisti filo-russi dal 2014.

Uno degli obiettivi principali di questa regione è la città di Mariupol, assediata dalle truppe russe per più di 40 giorni. La presa di questo porto strategico consoliderebbe le conquiste territoriali della Russia sulla fascia costiera lungo il Mar d’Azov collegando le regioni del Donbass alla penisola di Crimea, che è stata annessa da Mosca nel 2014.

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri iscritti Il Donbass colto in un movimento a tenaglia, la nuova strategia russa

Rivolgendosi lunedì all’Assemblea nazionale della Corea del Sud, a cui si è rivolto in videoconferenza, Zelensky ha affermato che i russi “Maryupol completamente distrutta e ridotta in cenere”, Accusando Mosca di voler fare questo porto strategico ” Un esempio “

Kiev ora sembra prepararsi alla caduta di questa città torturata. “Oggi sarà probabilmente l’ultima battaglia” a Mariupol “perché le nostre munizioni stanno finendo”ha scritto su Facebook lunedì 36e Brigata navale nazionale delle forze armate ucraine, combattendo nel porto strategico.

“Per alcuni di noi sarà la morte e per altri la prigionia. Non sappiamo cosa accadrà, ma vi chiediamo davvero di ricordare [de nous] con una parola gentile”scrive anche questa unità delle forze armate ucraine, che dice di sì “scompari lentamente”

Nessuna soluzione militare

“Per oltre un mese abbiamo combattuto senza munizioni, senza cibo, senza acqua”facendo “il possibile e l’impossibile”hanno aggiunto, lamentando la mancanza di aiuto “del comando dell’esercito e del presidente” Zelensky. “Abbiamo ricevuto solo cinquanta proiettili, venti mine e missili anticarro NLAW solo una voltala brigata continuò. Non ci è stato dato nient’altro C’erano solo promesse non mantenute. †

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri iscritti La vita spezzata di Lyudmyla Kolossovych, direttrice del Teatro Mariupol: “Avevo sentito una paura selvaggia”

Domenica, Oleksiy Arestovych, consigliere della presidenza ucraina, ha chiarito di essere lui “Ora impossibile rompere l’assedio di Mariupol con mezzi militari”. “Le forze [ukrainiennes] non entrerà”ha detto, in un video su YouTube. “Non abbiamo abbastanza forza e risorse in questo momento”disse, assicurandolo “azioni umanitarie, politiche” continuare ad essere eseguito.

Al contrario, lunedì mattina il comandante supremo delle forze armate ucraine, il generale Valeri Zalujni, ha insistito sul fatto che “continua la difesa di Mariupol”. ‘Il contatto con le unità di difesa che controllano eroicamente la città è stabile’ha detto su Facebook, chiedendo nessuna operazione militare “argomento di dibattito sociale”“Abbiate fiducia nelle forze armate ucraine! †ha insistito.

Le Monde e AFP

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Famiglie numerose: la radiosa Olivia Gayat alza un velo in più sul suo matrimonio

Tre incontri questo martedì 12 aprile a Clermont-Ferrand e nella sua conurbazione