in

L’Onu si “oppone” a Londra all’invio di richiedenti asilo in Ruanda

La Gran Bretagna prevedeva di inviare in Ruanda i richiedenti asilo che erano arrivati ​​illegalmente sul suo territorio.

Il Regno Unito deve affrontare una massiccia opposizione al suo controverso piano, presentato giovedì 14 aprile, di inviare in Ruanda i richiedenti asilo che sono arrivati ​​illegalmente sul suolo britannico, nella speranza di scoraggiare il crescente attraversamento clandestino della Manica.

VEDI ANCHE — La Cina si oppone alla sospensione della Russia dal Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite

Mentre il primo ministro Boris Johnson si era impegnato a controllare l’immigrazione, punto chiave della campagna Brexit, il numero di attraversamenti illegali della Manica è triplicato nel 2021, anno segnato dalla morte di 27 migranti in un naufragio a fine novembre. Londra critica regolarmente Parigi per non aver fatto abbastanza per impedirli. †Da oggi (…) chiunque entri illegalmente nel Regno Unito, così come coloro che sono arrivati ​​illegalmente dal 1° gennaio, possono essere ricollocati in Ruanda‘ ha annunciato il leader conservatore in un discorso nel Kent (sud-est dell’Inghilterra).

“Un’idea scandalosamente sconsiderata”

Il Ruanda sarà in grado di accoglieredecine di migliaia di persone nei prossimi anniha aggiunto, pubblicizzando il paese dell’Africa orientale come uno deipiù sicuro al mondo, riconosciuto in tutto il mondo per la sua reputazione di accoglienza e integrazione dei migrantiQuesto progetto, che probabilmente si applicherà a tutti gli stranieri che sono entrati illegalmente, ovunque provengano (Iran, Siria, Eritrea, ecc.), ha suscitato indignazione e il “forte opposizione“da ON.”Le persone in fuga da guerre, conflitti e persecuzioni meritano compassione ed empatia. Non possono essere scambiati come merce e trasferiti all’estero per la lavorazione.Lo ha affermato in una nota Gillian Triggs, assistente dell’Alto commissario per la protezione internazionale dell’Unhcr.

Amnesty International ha criticato”un’idea scandalosamente mal concepitae ha sottolineato il “triste primato dei diritti umanidal Ruanda. Daniel Sohege, direttore dell’organizzazione per i diritti umani Stand For All, ha denunciato un’iniziativa all’AFP”disumano, impraticabile e molto costosoconsiglia invece di aprire le vie di accesso al Regno Unito.più sicuro”, perché quelli esistenti sono “molto limitato“. Per Nadia Hardman, di Human Rights Watch, il dispositivo lo farà”complicato“il processo per”Rifugiati siriani alla disperata ricerca di un posto sicuroArriveranno e si aspetteranno di essere trattati secondo i valori fondamentali rappresentati dal Regno Unito, ma invece verranno trasferiti“Migliaia di miglia di distanza”, ha denunciato.

Un’idea “assolutamente ridicola”.

L’opposizione laburista ha accusato Boris Johnson di distrarre l’attenzione dopo essere stato multato per una festa di compleanno in piena reclusione. Inviando i richiedenti asilo a più di 6.000 chilometri da Londra, il governo vuole scoraggiare la partenza dei candidati nel Regno Unito, che sta aumentando di numero: 28.500 persone hanno compiuto questi pericolosi attraversamenti nel 2021, rispetto alle 8.466 del 2020, ha affermato il Ministero dell’Interno. . A Dover le opinioni sono divise: “Devono essere restituiti in quanto non è nostra responsabilitàAndy, 68 anni, un veterano dell’esercito britannico, ha detto all’AFP. Mike Allan, un pensionato di 73 anni, ha avuto l’idea”completo idiota” e “molto più costoso nel lungo periodo

Boris Johnson e la sua amministrazione, desiderosi di riconquistare la sua popolarità in vista delle elezioni locali del prossimo mese, hanno cercato per mesi di negoziare accordi con paesi terzi in cui inviare i migranti in attesa di essere processati. Tale misura è già stata attuata dalle remote isole australiane nel Pacifico, una politica molto criticata. In base all’accordo annunciato giovedì, Londra finanzierà inizialmente il dispositivo per 120 milioni di sterline (144 milioni di euro). Il governo ruandese ha indicato che proporrebbe la possibilità”stabilirsi permanentemente in Ruanda, se lo desiderano

La nostra compassione può essere infinita, ma la nostra capacità di aiutare le persone non lo è.Ha detto Boris Johnson, che si aspetta un’azione legale contro il dispositivo.Come parte di questo piano, che integra una legge completa sull’immigrazione attualmente in parlamento, il governo giovedì ha affidato il controllo dell’attraversamento illegale della Manica alla marina, dotata di attrezzature aggiuntive, d’altra parte, rinunciò al suo piano di ridurre le barche che entravano nelle acque britanniche, una misura particolarmente disapprovata dalla parte francese.


PODCAST – In politica, come nella vita, dire sta facendo? Il momento di Philo, di Aziliz Le Corre

Ascolta e iscriviti alla tua piattaforma audio preferita

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Tomer Sisley risponde alla scena finale inaspettata della quarta stagione

Amazon, 1/3 dei lavoratori negli Stati Uniti e il 50% degli infortuni nei magazzini.