in

Morte all’età di 66 anni dell’attrice Marianne Garcia, la “Lady Di” SDF degli Invisibili

L’attrice 66enne era una dei residenti di Casa di riposo, insieme a Kev Adams e Gérard Depardieu, e aveva giocato per caso, con Philippe Rebbot.

Deve aver conosciuto i set del film solo pochi anni prima della sua morte. Marianne Garcia, che ha iniziato la sua carriera di attrice nel 2013, è morta di cancro il 19 aprile. Aveva 66 anni. Notata dal regista Louis-Julien Petit, ha ereditato un piccolo ruolo in sconto prima di apparire nella commedia Gli Invisibili, dove interpretava una ragazza senzatetto di nome Lady Di, al fianco di Corinne Masiero, Audrey Lamy e Noémie Lvovsky. Gli spettatori potrebbero anche vederlo dentro per caso, di Mathias Mlekuz con Arnaud Ducret, Philippe Rebbot. O più recentemente in Casa di riposole sue ultime riprese, con Kev Adams e Gérard Depardieu.

Kev Adams gli ha reso omaggio su Instagram. †Ieri ci ha lasciato una grande attrice, Marianne Garcia è stata una donna e attrice straordinaria, con una storia insolita e stimolante, che è stata già svelata durante le riprese di Casa di riposo combattuto coraggiosamente contro questo maledetto cancro. Ci aveva sconvolto nel film Gli Invisibili e ci ha fatto piangere dalle risate nel ruolo di Léontine. So quanto fosse orgogliosa di quel film. Non dimenticherò mai la sua gentilezza, il suo umorismo e il suo coraggio. È stato un onore conoscerti Marianne. Non dimenticherò mai i tuoi preziosi consigli. Addio Leontina. Ciao Marianne. Riposa in pace‘ ha scritto mercoledì.

Originaria di Roubaix, Marianne Garcia ha avuto una vita difficile, ricorda La voce del nord , tra un’infanzia segnata da povertà, abusi e una vita senza fissa dimora fino all’età di 17 anni. †Attingo la mia forza nei momenti più difficili, attiro la felicità quando non sono infelice. Prendo i fili, faccio un po’ di chewing-gum e poi lo riutilizzo“, ha confidato a France3.

Questa esistenza dolorosa, racconta Marianne Garcia in un libro di autobiografia intitolato Il coraggioso Ch’tite, pubblicato en settembre “Grazie a questo libro, Marianne regala ai suoi lettori un pezzo di se stessa: una combattente, una combattente della resistenza con l’umorismo come scudo. La sua vita si allinea con le più grandi commedie sociali: “Perché non abbiamo più niente, abbiamo tutto da guadagnare”, ha detto il regista Louis-Julien Petit che lo ha spinto a raccontare la sua storia. †La nostra Marianne ha avuto molteplici vite, sono orgoglioso di farne parte. Ti amo moltissimo. Ciao‘ aggiunge il regista.

I funerali di Marianne Garcia si svolgeranno sabato 23 aprile alle 12:30 al Wattrelos Crematorium nel nord della Francia. Una figa online è stata aperta per finanziare il suo funerale.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

L’Unione Europea è un passo avanti verso il caricabatterie USB-C universale

Il sole diventa molto attivo: diverse violente eruzioni registrate in 5 giorni!