in

New York: la sparatoria alla metropolitana di Brooklyn provoca più feriti

STATI UNITI – Almeno 13 persone sono rimaste ferite in una sparatoria nella metropolitana di New York City, ha detto martedì 12 aprile un portavoce dei vigili del fuoco della città.

Un importante dispositivo di sicurezza è stato posizionato sulla 36th Street e 4th Avenue a Brooklyn, dove sono avvenuti gli incidenti. “Alle 8:27, la polizia ha ricevuto una chiamata di emergenza da una persona colpita dalla metropolitana” a Brooklyn, una portavoce della polizia di New York ha precedentemente confermato all’AFP, che ha chiesto al pubblico di evitare la zona.

Foto e video amatoriali mostravano pozze di sangue e persone sdraiate sul pavimento di un treno della metropolitana, oltre che sul binario della stazione “36th Street”. Diverse immagini scattate dagli utenti mostrano anche il fumo che fuoriesce da un treno. Un portavoce dei vigili del fuoco ha detto all’Afp che sono stati trovati “esplosivi non attivati”. Secondo un tweet della polizia, “Al momento non ci sono esplosivi utilizzabili”.

Gli scolari sono stati assistiti nelle scuole vicino alla stazione della metropolitana, hanno detto le autorità. Non sono stati forniti dettagli sul numero di scuole coinvolte.

296 sparatorie a New York nel primo trimestre del 2022

La portavoce della Casa Bianca Jen Psaki ha dichiarato su Twitter che “il presidente degli Stati Uniti è stato informato” sulla sparatoria a New York e che “le squadre della Casa Bianca sono in contatto con il sindaco [de New York, Éric] Adams e il commissario di polizia [Keechant] Sewell per fornire assistenza quando necessario”. Joe Biden ha annunciato lunedì nuove misure contro la proliferazione delle armi da fuoco.

Secondo vari media americani, tra cui il New York Times La polizia sta cercando un uomo con una maschera antigas e una tuta arancione, come quelle indossate dai lavoratori edili nella megalopoli di quasi 9 milioni di persone.

Il governatore democratico dello Stato di New York Kathy Hochul ha affermato che stava monitorando la situazione ed è stata tenuta al corrente delle indagini sull’evento.

Il sindaco democratico di New York Eric Adams è stato eletto sulla base di promesse di sicurezza e ha lanciato un piano di proliferazione delle armi da fuoco a fine gennaio dopo la morte di due agenti di polizia uccisi a colpi di arma da fuoco durante un intervento. Ma da allora, altri drammi sulle armi hanno fatto notizia.

Per il primo trimestre del 2022 (dal 1 gennaio all’inizio di aprile), il numero di sparatorie e sparatorie a New York City è aumentato da 260 a 296 rispetto allo stesso periodo del 2021, secondo i dati del NYPD pubblicati la scorsa settimana.

Vedi anche su L’Huff Post: Joe Biden candidato nel 2024? È ancora più motivato da Donald Trump


What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Fuori dal comune. Scopre dipinti che valgono oro in un contenitore della spazzatura

La “mitica Freebox” vendita privata del momento, si riparte