in

Pioggia di stelle cadenti dalle Liridi: ecco come ti godi lo spettacolo

Si possono osservare venti meteore all'ora
Si possono osservare venti meteore all’ora (© Lescure Jean-Rémy / Adobestock)

Guarda in alto e ammira il cielo. Una pioggia di stelle cadenti è previsto per questo mese di aprile 2022, con un picco previsto per venerdì 22. Questi sono i Lirideun pioggia di meteoriti di chi risiede il radiante? nella costellazione della Lira.

20 all’ora

Non hai bisogno di binocoli o telescopi per osservare questo spettacolo, bastano solo i tuoi occhi, dice news.fr Gilles Dawidowicz, segretario generale della SAF (Società Astronomica di Francia). “Dovrai essere lontano dall’inquinamento luminoso delle città e guardare abbastanza in basso all’orizzonte, verso nord, nord-est. †

Anche il tempo deve essere buono. Verso la fine della settimana sono previsti periodi nuvolosi, ma qualche nuvola potrebbe rovinare la festa.

Se non possiamo mai prevedere il numero esatto di corpi celesti che illumineranno il cielo, le Liridi generalmente producono: venti stelle cadenti all’ora. In confronto, durante le Perseidi, ad agosto, se ne possono vedere fino a 100 all’ora.

Polvere da una cometa

Ma da dove vengono queste meteore? Nel caso delle Liridi, provengono dalla cometa C/1861 G1, scoperta dall’astronomo dilettante americano Albert Thatcher nel 1861 (da cui il nome).

La cometa è costituita da cristalli di ghiaccio, terra, materia carboniosa… quando si avvicina al sole, sotto l’influenza del calore e delle radiazioni, degassa. Il materiale di cui è composto sublima (passaggio dallo stato solido allo stato gassoso senza passare per lo stato liquido, ndr). Questo è ciò che produce la famosa coda che conosciamo così bene, che può raggiungere diverse decine di milioni di chilometri.

Gilles DawidowiczSegretario Generale della SAF
La coda della cometa C/2020 F3 nel 2020
La coda della cometa C/2020 F3 nel 2020 (©Leonid Tit / Adobestock)

Quindi gli sciami di meteoriti sono la polvere che questa coda lascia dietro di sé. Quando la Terra incontra la loro orbita, alla stessa ora ogni anno, penetrano nell’alta atmosfera a diverse decine di chilometri al secondo. Sotto l’influenza dell’attrito, si disintegrano e lasciano una scia luminosa per alcuni secondi. Questo è ciò che crea la stella cadente.

Il prossimo sciame, l’Eta Aquarids, è atteso per i primi di maggio.

Video: attualmente su Actu

Questo articolo ti è stato utile? Nota che puoi seguire Attu nell’area My Attu. In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le novità delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

l’entusiasmante calendario della lotta da mantenere

La notte dei musei: una diciottesima edizione negli Hauts-de-Seine