in

PSG-OM: I pronostici di scrittura Goal Francia

Il titolo sembra già vinto in Ligue 1, ma una partita tra il capolista e il suo secondo classificato non è mai banale. Soprattutto quando si tratta di un classico tra il Paris Saint-Germain e l’Olympique de Marseille, in programma domenica sera (20:45) al Parc des Princes nell’ambito della 32a giornata.

Sulla carta Paris e le sue stelle sono nettamente favorite, soprattutto dopo le due carte contro Lorient (5-1) e Clermont (6-1). Ma al contrario, il Marsiglia rimane con otto vittorie in tutte le competizioni. E anche al successo nella capitale la scorsa stagione (1-0)!

Lionel Messi, Neymar, Mbappé

Getty

Allora chi vincerà? Gli attori, partiti con un pareggio (0-0) all’andata, decidono domenica sera. E intanto i redattori si stanno bagnando: vantaggio Parigi, ma c’è chi ha deciso di non seppellire OM così facilmente!

Marc Mechenoua: PSG 3-0 OM

Il Marsiglia arriva a Parigi con una bella serie di otto vittorie nelle ultime otto partite. Ma questa domenica, al Parc des Princes, l’OM giocherà la quinta partita in quindici giorni, con una trasferta in Grecia giovedì sera che inevitabilmente lascerà il segno. Di fronte a un PSG che gioca una sola partita a settimana, la freschezza sarà Parigi. Un ritmo che lascia alcuni giocatori con le formiche nelle gambe, come Kylian Mbappe che è rimasto a cinque assist e cinque gol negli ultimi due incontri di L1. Ma contro il suo delfino, Paris ha la possibilità di avvicinarsi al suo decimo titolo di campione di Francia, che potrebbe convalidare la prossima settimana (ad Angers o contro il Lens). E non farà un regalo.

Naim Beneddra: PSG 1-2 OM

OM si avvicina a questo Classico nelle migliori condizioni possibili. La squadra sta facendo registrare la sua miglior prestazione sotto l’era Sampaoli e il morale è al culmine dopo essersi assicurata la qualificazione alle semifinali C4. Inoltre, i compagni di squadra di Payet giocheranno questo scontro senza alcuna reale pressione, a differenza dei parigini. Nonostante la prevista assenza di Milik, i Phocaeans hanno tutte le carte in regola per ripetere la prestazione della scorsa stagione. Unendo la strada al risultato questa volta.

Gilles Campos: PSG 1-1 OM

Milik o no Milik, non vedo OM perdere domenica sera. Con le loro otto vittorie consecutive, i marsigliesi sono in fiamme e ad eccezione del polacco, saranno presenti tutti i quadri. Il Paris, invece, può contare sulle sue stelle e soprattutto su Mbappé, che al momento sembra essere il miglior giocatore del mondo, ma credo che il collettivo marsigliese riuscirà a recuperare un punto dal Parc des Princes.

Sebastien Martins: PSG 3-1 OM

Campione di Francia quasi garantito, il PSG dovrebbe segnare l’occasione durante questa classica. Dopo la debacle contro il Real Madrid e con il rombo dei tifosi, la fascia di Mbappe, Messi e Neymar ha un’ultima occasione in questa stagione per stupire in una partita importante. Almeno gli uomini di Pochettino lo devono ai loro sostenitori.

Simon Fuentes: PSG 3-1 OM

In questa importantissima classica per gli olimpionici, mi aspetto che il collettivo di Jorge Sampaoli riesca a scuotere in successione il PSG. Paris ha spesso lottato contro squadre atletiche e accattivanti, poteva intrappolare mostrando nervosismo per giocare il gioco dell’OM. Tuttavia, la forma olimpica di Kylian Mbappe, unita ai recenti progressi mostrati nel suo accordo con Lionel Messi e Neymar, farà la differenza secondo me. Quindi vedo il PSG vincere con due gol contro un OM consistente, salvato dalle qualità intrinseche delle sue stelle.

Xavier Beal: PSG 3-1 OM

L’OM ha giocato in Grecia giovedì sera e credo che agli olimpionici mancherà la freschezza fisica rispetto ai parigini, soprattutto a fine partita. Con l’MNM, il PSG dovrà probabilmente scuotere le reti del Marsiglia almeno tre volte. La Procura deve essere in grado di salvare il loro onore attraverso il loro uomo forte del momento: Dimitri Payet.

Tom Binet: PSG 4-2 OM

Molto più spettacolare che sulla strada per questo secondo Classico della stagione. Grazie alle loro otto vittorie consecutive, gli olimpionici hanno le armi per venire e disturbare Marquinhos e la sua compagnia in un Parc des Princes che suonerà ancora vuoto. Proprio di fronte, la band di Mauricio Pochettino ha solo questo titolo di Ligue 1 a cui puntare, e sembra aver deciso di rimetterlo – un po’ – in forma a fine stagione. Indossati finalmente da uno spettacolare trio Mbappé-Neymar-Messi, i parigini continuano con due dimostrazioni offensive contro Lorient e poi Clermont e nulla sembra indicare che non vogliano fermarsi qui, con uno degli ultimi grandi incontri in arrivo. stagione molto deludente a Porte d’Auteuil. E poiché il campionato ha deciso di scatenarsi con 38 gol segnati nel giorno 31, è tempo che un altro festival offensivo chiuda il fine settimana.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Ryanair: annunciati tre giorni di sciopero per la prossima settimana

Visions du Réel: il Gran Premio assegnato a un regista di Losanna