in

quasi 2.000 civili uccisi dall’inizio dell’invasione russa, secondo l’Ufficio dell’Alto Commissario per i diritti umani

Aggiornamento sulla guerra in Ucraina

a 48e Il giorno dell’invasione russa, l’esercito ucraino ei suoi alleati occidentali si aspettano ancora una grande offensiva delle forze russe nell’est per prendere il controllo del Donbass. Secondo lo stato maggiore francese, potrebbe iniziare ” entro pochi giorni ““La Russia potrebbe lanciare una grande offensiva per conquistare le regioni di Donetsk e Luhansk, o addirittura arrivare fino a” [fleuve] Dnepr, se le sue capacità lo permetteranno, e completare la riduzione delle ultime resistenze a Mariupol”un portavoce ha detto ai giornalisti.

Un ufficiale dell’esercito americano ha aggiunto: in un briefing riportato dai media Politica esterache i bombardamenti e i voli aerei russi sono diminuiti negli ultimi giorni “poiché le truppe russe si stanno ancora posizionando per la battaglia del Donbass”

A Mariupol. Secondo Mosca, più di mille soldati ucraini hanno visitato il porto strategico assediato per più di un mese. Gli ucraini non hanno negato, ma assicurano che la città non è caduta e che esistono ancora sacche di resistenza nel complesso metallurgico Azovstal, dove sono trincerate le ultime truppe ucraine, nascoste per alcuni in una rete di tunnel. Vadym Boïtchenko, sindaco della città, conferma che 180.000 cittadini sono ancora in attesa di essere evacuati dalla conurbazione e dai villaggi circostanti. Martedì aveva presentato un bilancio delle vittime di almeno 20.000 dall’inizio della guerra.

A est. Le autorità ucraine hanno invitato la popolazione di queste regioni a fuggire il prima possibile. Nessun corridoio umanitario potrebbe essere aperto mercoledì, di cui gli ucraini accusano i russi “violazione del cessate il fuoco” nella regione di Luhansk. Il leader di uno dei due “repubbliche” Leonid Passetchnik, pro-russo unilateralmente proclamato, affermò che i suoi soldati avevano ora il controllo “dall’80 al 90%” di questa regione. Secondo lui, l’esercito ucraino è ora presente solo nelle città di Kremennaya, Rubizhne, Sievierdonetsk, Lissitchansk e, in misura minore, Popasnaya.

A Borodyanka, 13 aprile.

Kiev e il nord. Come altrove nella capitale, le autorità ucraine affermano di trovare ancora cadaveri ogni giorno nelle aree da cui le truppe russe si sono ritirate alla fine di marzo, in particolare a Boutcha e Borodianka. Il ministero della Difesa russo ha avvertito che se gli attacchi ucraini sul territorio russo continueranno, “ gli scioperi saranno effettuati dall’esercito russo nei centri decisionali, anche a Kiev”. Nella regione nord-orientale di Kharkiv, sette persone sono state uccise e altre 22 ferite nei bombardamenti russi nelle ultime 24 ore, ha affermato il governatore regionale.

Il difficile equilibrio. I dati dell’Onu, come in altre guerre, sono presi come riferimento per le vittime civili: la valutazione preliminare è “4.450 vittime civili nel Paese: 1.892 morti e 2.558 feriti” dal 24 febbraio, ma l’Onu dice: “Credi che i numeri reali siano molto più alti”† L’ONU ha annunciato un cambio di metodologia e che le seguenti valutazioni dovrebbero essere più vicine alla realtà. Per quanto riguarda le perdite militari, ciascuna parte riporta regolarmente il numero di soldati nemici uccisi. Per quanto riguarda le proprie perdite, sono più discreti. La Russia ha dichiarato il 25 marzo di aver perso 1.351 soldati. L’Ucraina ammette di aver perso soldati nei combattimenti, ma non ha rilasciato cifre specifiche.


What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Box office: “Che diavolo abbiamo fatto tutti?” non sorprende al primo posto in Quimper – Quimper

Aggiornamento sulle modifiche alle raccomandazioni a Parigi: Crédit Agricole, Arkema – 13-04-2022 at 17:00