in

Raja conta sul fatto che il suo pubblico sia Al Ahly. vincere

Mohamed Makaâzi, fondato sabato scorso al Cairo, potrebbe ancora guidare la linea centrale di Raja venerdì.

Battuto da Al Ahly in Egitto (1-2), Raja de Casablanca riceverà il gigante del Cairo davanti al suo fervente pubblico allo stadio Mohammed V questo venerdì alle 22 con la missione di un posto in semifinale. Privati ​​dell’espulsione di Marouane El Hadhoudi all’andata, i Verdi dovranno vincere ed evitare un gol. Sono attesi cambiamenti negli undici titolari e per estensione un cambio di programma tattico. Rachid Taoussi supera il suo primo vero test da quando ha preso la guida del club.

Grazie al gol di Mohamed Zrida al 45′ al Cairo sabato scorso, Raja de Casablanca si avvicinerà al ritorno dei quarti di finale della CAF Champions League con “sperando di centrare il biglietto a Casablanca”, come ha detto in seguito Rachid Taoussi. . la prima tappa.

La RCA, avendo preferito lasciare la Francia continentale e prepararsi al duello all’Academy del club di Bouskoura, potrà convalidare il suo biglietto per la semifinale di questo venerdì con una vittoria di misura per 1-0, ma resta il rischio di subire gol significativo, soprattutto in assenza del fulcro del cardine centrale: Marouane El Hadhoudi. Il difensore del Raja, espulso al 60′ dell’andata dopo aver salvato la sua squadra da un gol pronto, lascerà un grande vuoto sull’ultima linea. Rachid Taoussi dovrebbe quindi assolutamente ripiegare sulla coppia Jamal Harkass – Ilyass El Haddad. Il piano tattico adottato venerdì resta un mistero. Il tecnico dei Verdi sabato scorso aveva schierato un 5-3-2 (3-5-2 in fase offensiva) per immunizzare contro la contropressione, ma Raja ha ripreso i sensi solo quando è entrato in gioco contro Fabrice N’goma e il cambio al 4-2-3-1. Ancora una volta gli occhi saranno puntati sulla punta dell’attacco, dove Hamid Ahaddad porterà ancora una volta le speranze di Raja, con l’appoggio di Mouhcine Metouali.

Sulla linea di metà campo, insieme a Mohamed Zrida e Mohamed Makaâzi (partecipanti in partenza), senza dimenticare Fabrice N’goma, Rachid Taoussi ha un’altra opzione con il ritorno di Omar El Arjoune, che potrebbe sostituire Badr Boulahroud. L’avversario di Raja ha scelto lo stadio Larbi Zaouli per il suo allenamento. Arrivati ​​a Casablanca martedì mattina, i Cairns hanno svolto il loro primo allenamento in serata, alla presenza del loro giocatore marocchino in recupero, Badr Banoune, che ha fatto visita ai suoi compagni di squadra ad Hay Mohammedi. Il club egiziano ha poi concentrato la seduta di mercoledì sull’aspetto tattico, dopo un lungo intervento di Pitso Mosimane in Hotel. L’Al Ahly trarrà vantaggio venerdì dal ritorno del difensore laterale in rotazione Ali Maâloul, appena rientrato da un infortunio. Il direttore dell’Al Ahly Sayed Abdelhafid ha dichiarato al sito ufficiale che il club non difenderà solo a Casablanca: “Giocheremo per la vittoria… Siamo molto fiduciosi nelle capacità dei nostri giocatori e nel loro carattere forte, che si manifesta sempre stessa durante i grandi eventi”. Il Raja, da parte sua, farà principalmente affidamento sulle sue migliaia di seguaci nel complesso di Mohammed V per trascendere se stesso e rompere Al Ahly. Due anni dopo il loro ultimo ingresso in questo turno (nel 2020, contro Zamalek), i Verdi stanno cercando di assicurarsi un posto tra le ultime quattro. Si noti che venerdì la Confederation of African Football ha nominato il senegalese Maguette N’diaye come arbitro centrale, mentre lo zambiano Janny Sikazwe guiderà il VAR.


What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

de Cnil condanna Dedalus a una multa di 1,5 milioni di euro

Xbox Game Pass: affrettati! Ultimi giorni per goderti 3 mesi gratis su PC