in

Scomparsa di Jacques Perrin. A Cherbourg, la Cité de la Mer perde uno dei suoi sponsor

Jacques Perrin era tornato qui più volte nel 2010 a La Cité de la Mer per scoprire la mostra sul suo film
Jacques Perrin era tornato qui più volte nel 2010 a La Cité de la Mer per scoprire la mostra sul suo film “Oceans”. (©Hubert Lemonnier/La Presse de la Manche)

Per il Cotentinper Cherbourg e soprattutto per La città del mareJacques Perrinè morto questo Giovedì 21 aprile 2022 rimane all’età di 80 anni un illustre padrino

Certo l’uomo del cinema l’abbiamo conosciuto qui come altrove, ma abbiamo anche imparato ad apprezzare l’umanista e l’uomo che si impegna a La zonae il futuro degli oceani

Nel 2008 con “Oceans”

È per il suo film oceani che era venuto per la prima volta a La Cité de la Mer, nel 2008† Si innamora.

Jacques Perrin aveva scelto La Cité de la Mer per girare una delle scene cult del suo lungometraggio
Jacques Perrin aveva scelto La Cité de la Mer per girare una delle scene cult del suo lungometraggio “Oceans”. (©Jean-Paul BARBIER/ La Presse de la Manche)

“Questa grande sala è entrambe le cose un posto bello e spoglio† Ci permette di farlo nutrire la nostra immaginazione† Quando l’abbiamo scoperto, non abbiamo esitato un attimo. Sole proposta architettonica non rifiutate”, ha detto in quel momento, facendo una dichiarazione in occasione del 20° anniversario de La Cité de la Mer per il quale speravamo di riceverlo di nuovo nel dicembre del prossimo anno.

“Un gigante dell’umanesimo”

“E’ stato uno degli uomini più importanti che mi ha aiutato a creare e sviluppare La Cité de la Mer”, ricorda Bernard Cauvin, il boss de La Cité de la Mer, nonostante l’emozione suscitata dall’annuncio della morte dell’uomo che aveva diventare più di un amico per. “Era quasi un rapporto fraterno. Abbiamo condiviso gli stessi valori umanistici. Era un gigante dell’umanesimo. †

Jacques Perrin era rientrato settembre 2010per la mostra speciale al suo film oceani e chi l’aveva attratto? più di 50.000 visitatori. Era tornato anche al Cotentindavanti al cinema Richelieu in Revillecome sponsor dell’inaugurazione a luglio 2012

Video: attualmente su Actu

In gennaio 2015Jacques Perrin sarà presente per il cerimonia di premiazione di capo dello staff della Marina a La Cité de la Mer, un premio che “premia un impegno al servizio del mare, dei marinai e dello spirito navale”.

Jacques Perrin, venuto nel 2015 per la cerimonia di premiazione del Capo di Stato Maggiore della Marina a La Cité de la Mer.
Jacques Perrin, venuto nel 2015 per la cerimonia di premiazione del Capo di Stato Maggiore della Marina a La Cité de la Mer. (©Jean-Paul BARBIER/ La Presse de la Manche)

400 ore di punta offerte

Jacques Perrin mette anche la sua voce al servizio de La Cité de la Mer, per: una storia sulla tartaruga marinaper un leggere le lettere dei passeggeri del Titanicl’anno di centenario del naufragio di questo gigante dei mari. Lo farà anche lui 400 ore di donazione dal suo film Oceans, un dono inestimabile.

“Non ci sarà nessun oceano di salvataggio”

È un elemento forte della mostra permanente The Ocean of the Future, un percorso creato nel 2019 che si conclude con le parole di Jacques Perrin: “Non ci sarà oceano di salvataggio. È giunto il momento che le persone se ne rendano conto prima che sia troppo tardi. †

Questo articolo ti è stato utile? Nota che puoi seguire La Presse de la Manche nella sezione Le mie notizie. In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le novità delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Venerdì dibattito in Parlamento sulla presenza di truppe straniere

Marine Le Pen chiede una relazione “matura” con l’Africa, Achille Mbembe chiede di battere