in

Tre cose da sapere sulle “armi fantasma” che attaccano Joe Biden

Possono essere fatti a casa, a volte in pochi minuti, per poche centinaia di dollari e tramite una connessione a Internet. “Loro” sono le cosiddette “armi fantasma” la cui vendita è stata appena recensita lunedì dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden. Lo scopo dichiarato di questo nuovo regolamento? Fermare il flusso di armi illegali che ha contribuito alla crescente violenza negli Stati Uniti.

Diverse città, tra cui San Francisco, San Diego e Los Angeles, avevano già approvato leggi che limitavano o vietavano la vendita di queste armi in kit. E così è coinvolta la Casa Bianca, attraverso un ordine esecutivo che renderebbe queste armi soggette agli stessi requisiti delle armi da fuoco già disponibili per l’acquisto. I venditori di questi kit di parti sono ora tenuti a condurre controlli in background sui potenziali acquirenti ed elencare un numero di serie sulle parti di queste armi da fuoco. Ecco cosa devi sapere su queste armi difficili da rintracciare.

Cos’è un'”arma fantasma”?

La maggior parte delle armi vendute negli Stati Uniti sono prodotte da produttori autorizzati o importate dall’estero. Questi due tipi di armi sono distribuiti da venditori autorizzati e devono riportare un numero di serie, che di solito è inciso sull’arma.

Questo numero di serie consente alla polizia di rintracciare qualsiasi arma correlata a un crimine. Le armi in kit, note anche come “armi all’80%”, vengono vendute parzialmente assemblate, il resto dell’assemblaggio deve essere effettuato dall’acquirente. Non hanno numero di serie e, poiché non sono considerate armi durante il processo di vendita, non richiedono una licenza per portare un’arma o sottoporre l’acquirente a un controllo dell’anamnesi criminale e psichiatrica.

Il decreto che regola la vendita delle cosiddette armi
L’ordine esecutivo che regola la vendita delle cosiddette “armi fantasma” negli Stati Uniti, firmato il 10 aprile 2022. – Ron Adar/Shutterstock

Erano facilmente disponibili online e sono diventati rapidamente una soluzione ideale per le persone che altrimenti non sarebbero state autorizzate ad acquistare un’arma per motivi di fedina penale o età.

È difficile ottenerne uno?

Un’indagine di Everytown for Gun Safety, che si batte per una migliore regolamentazione delle armi da fuoco, ha concluso che un kit per realizzare un fucile d’assalto AR-15 [l’une des armes les plus populaires aux Etats-Unis, et souvent en cause lors des fusillades les plus meurtrières] può costare meno di $ 400.

Lo studio indica che l’arma è pubblicizzata online come molto facile da montare. “L’assemblea (…) non dura molto. Puoi provarlo al poligono di tiro dopo un’ora o due. E i tutorial con centinaia di migliaia di visualizzazioni sono facili da trovare su YouTube.

Sappiamo quante “armi fantasma” sono in circolazione?

Non abbiamo numeri a richiesta, per mancanza di numeri di serie e normative inesistenti. Ma le forze dell’ordine statunitensi stanno segnalando un aumento dei sequestri di queste “armi fantasma”. Il vice capo della polizia di Los Angeles Kris Pitcher ha dichiarato di aver sequestrato 800 pistole per calafataggio nel solo 2020, e due terzi di queste armi sono state sequestrate in California, secondo l’agenzia federale per le armi da fuoco.

Questo stato del sud-ovest degli Stati Uniti “è in un certo senso l’epicentro” di questa tendenza, afferma Adam Skaggs, direttore legale del Giffords Law Center [une ONG ainsi nommée d’après l’ancienne élue Gabby Giffords, qui a survécu après être grièvement blessée d’une balle à la tête en 2011]† Le forze dell’ordine in tutto il paese affermano che le menzioni di “armi fantasma” nei rapporti di polizia sono raddoppiate tra il 2020 e il 2021.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

i segreti di Jude Law e Eddie Redmayne

Test Toyota Aygo X (2022): tentativo trendy