in

Tre tedeschi arrestati nel Mali centrale

Pubblicato su :

L’esercito ha annunciato l’arresto di tre europei nel centro del Paese in un comunicato stampa pubblicato nella notte tra il 12 e il 13 aprile 2022. Nessun dettaglio ufficiale sulla loro nazionalità o profilo, ma sono stati arrestati domenica scorsa in connessione con un’operazione antiterrorismo vicino a Diabaly, nella regione di Segou. Un settore in cui i jihadisti di Katiba Macina hanno una forte presenza. Le autorità maliane non hanno comunicato ulteriormente questo sorprendente arresto.

Il distacco della Fama di Diabaly ha proceduto all’arresto di cinque sospetti, tra cui tre cittadini europei, il 10 aprile† Secondo l’esercito maliano, questi arresti sono stati effettuati nell’ambito dell’operazione antiterroristica “Maliko”. Niente di più, ma si capisce che i soldati maliani sospettano che questi tre europei siano essi stessi combattenti jihadisti.

Progetto agricolo nell’ambito del gemellaggio

Si tratta infatti, da fonti diplomatiche e di sicurezza, di tre tedeschi, due uomini e una donna, che si trovavano nella zona per un progetto agricolo nell’ambito di un gemellaggio tra un comune tedesco e un comune maliano. Sono stati trasferiti a Bamako” per la loro sicurezza ”, indica la fonte diplomatica, che non indica se siano ancora detenuti e interrogati o se siano stati rilasciati.

Coincidenza del calendario? Il ministro degli Esteri tedesco è in visita in Mali da martedì. Su richiesta di RFI, l’ambasciata tedesca in Mali non ha risposto in questa fase.

Una presenza sorprendente

Sorprende la presenza di questi tre tedeschi come parte di una covata. I gemellaggi tra le comunità maliane ed europee – città, dipartimenti, regioni – sono numerosi, ma ovviamente, a causa del contesto di sicurezza, gli scambi sono stati molto limitati per anni. I progetti di sviluppo sono ancora in corso, anche di finanziamento, ma le missioni fisiche dei cittadini europei, a fortiori nelle aree visitate dai jihadisti sono state quasi sistematicamente sospese.

La presenza di questi tre tedeschi a Diabaly, dove si svolgono quasi quotidianamente attacchi terroristici e dove l’esercito maliano e le sue forze ausiliarie russe sono accusati di aver giustiziato e appiccato il fuoco a circa 30 civili il mese scorso, solleva quindi interrogativi. † Alcune persone pensano che siano indispensabili e non sono consapevoli del pericolo “, da parte sua, ha giudicato un diplomatico europeo.

Leggi anche: Mali: quale futuro per il dispiegamento militare tedesco?

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

“I giornalisti non hanno ordini”: SNJ di France Télé denuncia l’esclusione dell’AS Lapix dal dibattito

una stella per la Dacia Jogger, cinque come optional per la DS 4