in

Ucraina: Biden e Modi hanno avuto una discussione “franca”, ma senza un vero riavvicinamento – 04/11/2022 22:09

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden durante uno scambio virtuale con il primo ministro indiano Narendra Modi, 11 aprile 2022 alla Casa Bianca (AFP/MANDEL NGAN)

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden durante uno scambio virtuale con il primo ministro indiano Narendra Modi, 11 aprile 2022 alla Casa Bianca (AFP/MANDEL NGAN)

Joe Biden e Narendra Modi hanno avuto uno scambio virtuale “candido” lunedì, ma non sembra conciliare le opinioni sulla guerra in Ucraina, un argomento che sta destabilizzando le relazioni India-Stati Uniti.

Un alto funzionario della Casa Bianca ha spiegato ai giornalisti che il presidente degli Stati Uniti e il primo ministro indiano hanno avuto una discussione durata circa un’ora, “calda” ma soprattutto “candida” – ha usato più volte questo aggettivo, dando al linguaggio diplomatico una certa tensione. .

“Il presidente ha chiarito che non crede che sia nell’interesse dell’India accelerare o aumentare le sue importazioni di energia russa”, che finora rappresenta una piccolissima parte dei suoi acquisti, “o di altre materie prime”, e poi ha riferito il suo la portavoce Jen Psaki, che ha assicurato che Washington era persino disposta ad “aiutare” gli indiani a “diversificarli”.

Gli americani temono che l’India venga in soccorso della Russia ribaltando alcune delle sanzioni legate all’invasione dell’Ucraina, come la fine o la riduzione delle importazioni dichiarate dall’Occidente di gas, petrolio o carbone dalla Russia.

L’amministrazione Biden, che vuole consolidare le alleanze statunitensi nella zona Asia-Pacifico per trattare con la Cina, e in particolare rilanciare il cosiddetto format “Quad” (Stati Uniti, India, Australia e Giappone), si vergogna del meno Nuovo Il posizionamento di Delhi dall’inizio della guerra in Ucraina.

Sullo sfondo degli stretti legami ereditati dalla Guerra Fredda, il governo di Narendra Modi descrive Mosca come un “pilastro essenziale” della sua politica estera a causa della sua “partenariato strategico” per la sua sicurezza nazionale.

– Armi russe –

La Russia rimane il più grande fornitore di armi dell’India, ma Nuova Delhi importa fertilizzanti russi e diamanti grezzi oltre al petrolio. L’India esporta prodotti farmaceutici, tè e caffè nel mercato russo.

La Casa Bianca, ben consapevole della dipendenza dell’India dalla Russia negli affari militari, sa che non può affrettare pubblicamente questo importante alleato.

Di conseguenza, dopo aver affermato all’inizio della guerra che ogni paese dovrebbe assumere una posizione chiara, il governo degli Stati Uniti ha finto di comprendere la prudenza dell’India, anche se ha alzato la voce più chiaramente contro la Cina.

“L’India sta prendendo le sue decisioni”, ha affermato l’alto funzionario statunitense in risposta alle domande sull’energia o sulla mancata partecipazione di Nuova Delhi al voto di condanna di Mosca alle Nazioni Unite.

La strategia statunitense sembra quindi puntare a moltiplicare i segni dell’amicizia per evitare che l’India scivoli gradualmente nel campo ostile.

Così, all’inizio dell’incontro virtuale, Joe Biden ha elogiato il “profondo legame” tra i due Paesi e, davanti a un grande schermo su cui è apparso Narendra Modi, ha espresso il desiderio di “continuare” la “stretta consultazione” sull’Ucraina . .

Il premier indiano si è limitato a definire “profondamente preoccupante” la situazione in Ucraina, ricordando il suo sostegno ai negoziati russo-ucraini che Washington guarda con scetticismo.

“Questo è un momento importante per gli affari mondiali e penso che questa partnership sia ancora più importante e vitale di conseguenza”, ha detto il segretario di Stato americano Antony Blinken pochi istanti dopo, aprendo un incontro faccia a faccia a Washington con il suo omologo indiano e i ministri della Difesa di entrambi i paesi.

Segno di competizione tra americani e russi per attirare il sostegno di Nuova Delhi, la recente visita nella capitale indiana di uno dei consiglieri per la sicurezza di Joe Biden, Daleep Singh, ha quasi coinciso con quella del ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, venuto a lodare l’equilibrio dell’India approccio alla guerra in Ucraina.

Sono in corso sforzi da parte degli Stati Uniti per convincere l’India che una scommessa sulla Russia finirà per indebolire il Paese contro la Cina, la cui conferma in Asia-Pacifico preoccupa sia Washington che Nuova Delhi.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

una stagione 13 prevista per la serie TF1?

Tsonga si inchinò