in

Barça, PSG, Real Madrid… La UEFA svela il nuovo fair play finanziario!

Zapping World Elf TOP 10: I trasferimenti più redditizi della storia

Dall’inizio della pandemia di Covid-19, la UEFA ha deciso di interrompere il suo fair play finanziario, dando ai club più libertà durante questo periodo difficile. Ma mentre lentamente vediamo la fine del tunnel, l’organismo che governa il calcio mondiale ha appena svelato i nuovi contorni del suo regolamento attorno a tre assi chiave: solvibilità, stabilità e controllo dei costi.

“Maggiore tutela per i creditori”

Prima di tutto si parla di solvibilità: “La nuova norma che vieta le bollette non pagate (a squadre di calcio, dipendenti, autorità sociali e fiscali e UEFA) offre una migliore tutela ai creditori. Ci saranno controlli trimestrali e ci sarà meno tolleranza per i cattivi pagatori, ” si leggeva il comunicato.

ridurre il debito

Quindi impariamo di più sulla nozione di stabilità sostenuta: “I nuovi requisiti per i risultati del calcio sono un’evoluzione dei requisiti di pareggio esistenti e forniranno una maggiore capacità per le finanze dei club. Per facilitare l’attuazione per i club, il calcolo delle entrate del calcio è simile a quello il calcolo del punto di pareggio Se lo scostamento accettabile è passato da 30 milioni di euro in tre anni a 60 milioni di euro in tre anni, i requisiti per garantire il fair value delle transazioni, migliorare i bilanci dei club e la riduzione del debito sono stati notevolmente inaspriti.

Un’attuazione triennale

Infine, la UEFA fornisce un aggiornamento sulla “sua più grande innovazione” relativa alla “regola del costo di squadra per controllare meglio i costi relativi agli stipendi dei giocatori e alle quote di trasferimento: il regolamento limita la spesa relativa a stipendi, trasferimenti e compensi agenti al 70% dei costi del club” Reddito. Le valutazioni saranno effettuate in modo tempestivo e le violazioni porteranno a sanzioni pecuniarie e misure sportive predefinite”.

Tutto questo entrerà in vigore a partire da giugno 2022 con un’attuazione graduale nell’arco di tre anni per dare ai club il tempo di adattarsi, sufficiente per spostare alcune regole prima del periodo di mercato estivo.

riassumere

La UEFA ha svelato le nuove regole del fair play finanziario. Oggi è stato programmato un grande incontro per annunciare i nuovi principi di questo regolamento. Ha tre assi principali: solvibilità, stabilità e controllo dei costi.

Antonio Chirat


What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Xavier Niel riacquista il diritto all’approvazione

eFootball 2022: una nuova versione 1.0 per salvare il successore di PES?