in

Cac 40: La Fed punta a una nuova svolta sull’inflazione per ridurre l’inflazione, il mercato azionario è deragliato

(BFM Bourse) – Sulla scia della chiusura in rosso brillante degli indici statunitensi, il mercato di Parigi ha ricominciato a scendere mercoledì, punito dai commenti restrittivi di un funzionario della Fed, dalle nuove sanzioni contro la Russia e dalla crescente incertezza sull’esito della Fed. elezioni presidenziali in Francia.

In leggero calo all’apertura delle contrattazioni mercoledì, il giorno dopo essere sceso dell’1,28%, il CAC 40 ha ampliato significativamente le sue perdite mattutine iniziali, scendendo dell’1,81% a 6.525 punti intorno alle 13:20, un livello che corrisponderebbe a un minimo di 3 settimane a la fine. “Ci sono troppe incertezze nel mercato”, hanno riassunto gli analisti di Saxo Bank nella loro nota mattutina. Gli investitori sono particolarmente preoccupati per “le nuove imminenti sanzioni contro Mosca, che potrebbero includere per la prima volta una componente energetica”, ha affermato John Plassard, vicedirettore degli investimenti di Mirabaud. “Il tono più aggressivo di alcuni membri della Fed è anche un argomento che spiega la tendenza del giorno”, ha aggiunto.

In effetti, a Wall Street, la sessione di martedì è stata “dominata dai commenti del governatore della Fed Lael Brainard, che ha dato fuoco ai mercati azionari e obbligazionari con osservazioni altamente restrittive”, ha affermato l’analista di Oanda Jeffrey Halley. Lael Brainard ha lasciato intendere che un taglio al bilancio della Fed, chiamato inasprimento quantitativo, potrebbe iniziare già il mese prossimo e a un ritmo molto più rapido rispetto agli sforzi precedenti, aggiungendo inoltre che un rialzo del tasso dello 0,50% era sul tavolo poiché la Fed lo era pronta a prendere “misure forti” per contenere le pressioni inflazionistiche, ciò che rende i commenti di stasera così significativi è che la signora Brainard è di solito uno dei membri più “amabili” (comprensivi) del FOMC (il “Comitato federale del mercato aperto” Se ha passato dal campo dei “piccioni” a quello dei “falchi” (restrittivo), i mercati dovrebbero prendere atto e l’hanno fatto”, sviluppa l’esperto.

I mercati restano attenti anche all’introduzione di ulteriori sanzioni contro la Russia, nel contesto della guerra in Ucraina. Martedì la Commissione europea ha proposto che i 27 paesi dell’Unione interrompano gli acquisti di carbone russo, che rappresenta il 45% delle importazioni dell’UE, e chiudano i loro porti alle navi gestite da russi. L’Unione europea dovrà prendere sanzioni “prima o poi” contro il petrolio e il gas russo, ha affermato mercoledì anche il presidente del Consiglio europeo Charles Michel.

Il divario che si sta restringendo tra Macron e Le Pen

Il trend di mercoledì a Parigi è anche afflitto da lievi ma crescenti timori sull’esito delle elezioni presidenziali francesi, il cui primo turno si svolgerà domenica. L’orientamento negativo del mercato “rispecchia così l’integrazione dei premi per il rischio”, con il divario che si restringe nel secondo turno dei sondaggi tra i due favoriti Emmanuel Macron e Marine Le Pen, ritengono gli analisti della Banque Postale AM.

Con l’aumentare delle incertezze macroeconomiche, a livello microeconomico si registra ancora una calma assoluta, a pochi giorni dal lancio (martedì), da parte di LVMH, di una nuova stagione di risultati trimestrali, dove gli operatori, in particolare, prevedono le prospettive per i flagship. della costa francese in un contesto degradato.

Intanto e proprio come il giorno prima, verso mezzogiorno troviamo diversi titoli automobilistici e bancari tra i maggiori ribassi dell’indice di punta (-4,7% per Stellantis, -3,6% per Société Générale, -3,3% per BNP, -3% per Renault ). Anche Saint Gobain (-4,2%) e STMicro (-3,5%) hanno accelerato i loro ribassi. E invece sono rari i valori fluttuanti (+2,6% per Carrefour, +1,7% per Eurofins).

EDF, dal canto suo, vende il 2,8% dopo aver completato il suo aumento di capitale di oltre 3,1 miliardi di euro – di cui 2,7 miliardi forniti dallo Stato – con un’operazione sottoscritta di quasi il 130%.

Tra le rare notizie di giornata, lo specialista in diagnostica medica Eurobio Scientific conferma il cambio di dimensione osservato nel 2020 con la pubblicazione di risultati annuali prossimi a quelli dell’anno precedente, ma in calo del 5,6%.

In termini di petrolio, i prezzi sono in lieve aumento (+1,1% a 107,2 dollari per il Brent) mentre l’UE si prepara a rompere il “tabù energetico” con il suo imminente embargo sul carbone russo. Sul mercato dei cambi, la moneta unica ha temporaneamente posto fine al violento calo delle ultime sessioni nei confronti del dollaro (venduto oltre il 2% negli ultimi 4 giorni) e si trova quindi a quota 1,0907$, un livello invariato rispetto alla giornata prima .

Quentin Soubranne – ©2022 BFM Borsa

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

ha invitato i residenti dell’est del paese a evacuare prima di una possibile grande offensiva da parte della Russia

Raduno Aicha des gazelles: 3 Dusters in scena al termine di un’intensa avventura umana | Notizie Conso