in

È conosciuto in Costa Azzurra… dove sono finiti i 700 milioni del “Russian Gatsby” Souleyman Kerimov?

I Panama Papers hanno rivelato un gran numero di società offshore, forse legate a un noto senatore russo della Costa Azzurra. Con l’aiuto di un montaggio opaco, Souleyman Kerimov avrebbe potuto effettuare trasferimenti di denaro colossali. Il consorzio internazionale di giornalisti che ha cercato i dettagli di una massiccia fuga di documenti ha identificato una dozzina di bonifici nell’arco di due anni. Per un totale di 700 milioni di dollari!

Un pensionato, un tatuatore, un’estetista… Tutti i candidati

Tuttavia, il nome di Kerimov non compare mai. Questi movimenti di denaro sono stati effettuati da società nelle Isole Vergini britanniche, guidate ovviamente da intestatari. Solo un tatuatore di Lucerna avrebbe approvato il trasferimento di quasi 200 milioni. La maggior parte dei gestori di paglia di queste società di facciata proviene da questa piccola città svizzera. I nostri colleghi della Tribune de Genève ne hanno individuati una ventina. Tra loro ci sono un’estetista, una pensionata e persino il leader politico di un micropartito svizzero che, sulla carta, è stato bombardato come direttore della holding che possiede Polyus, la più grande miniera d’oro della Russia!

Tuttavia, Polyus appartiene al senatore Kerimov. Suo figlio Said ha annunciato qualche giorno fa che si dimetterà dal suo consiglio e che la sua famiglia ha ridotto la sua partecipazione nella compagnia mineraria a meno del 50%. C’è da dire che padre e figlio sono appena entrati nella lista nera degli oligarchi sanzionata dall’Unione Europea. Di conseguenza, le loro immense fortune rischiano di essere congelate. A condizione, tuttavia, di poterlo individuare. Il che può rivelarsi molto complicato.

90 milioni di euro di tangenti per una villa a Cap d’Antibes

In ogni caso, l’indagine dei Panama Pappers non è riuscita a identificare la destinazione finale delle centinaia di milioni di dollari trasferiti attraverso la rete dei candidati lucernesi. D’altra parte, sembra che molti di loro lavorino o abbiano lavorato per Alexander Studhalter. Questo uomo d’affari svizzero è stato incarcerato nel 2018 da un magistrato di Nizza. Nel frattempo, per non subire la stessa sorte, Souleyman Kerimov ha dovuto versare un deposito record di 40 milioni di euro!

A quel tempo, la giustizia francese stava indagando sull’acquisto di diverse ville a Cap d’Antibes. Ancora una volta, sulla carta, lo svizzero Studhalter possedeva questo complesso di 12.000 m2 sulle rive del Big Blue. In realtà, gli inquirenti sospettavano che il vero beneficiario fosse il senatore russo. Tuttavia, il valore di una di queste case, la villa Hier, è stato deliberatamente sottovalutato dal fisco francese. L’acquisizione, dichiarata pari a 35 milioni di euro, è stata oggetto di una tangente di 90 milioni di euro versata direttamente su conti in Svizzera.

Spettacolare incidente Ferrari sulla Promenade des Anglais

Souleyman Kerimov non è mai stato citato in giudizio. La giustizia ha quindi preferito scendere a compromessi. In difesa, il senatore russo ha affermato di essere l’unico inquilino di queste ville di proprietà del gruppo SwiRu guidato da… Alexander Studhalter. Ancora e ancora questo uomo d’affari svizzero il cui nome era già sulla carta grigia della Ferrari Enzo che si è schiantata sulla Promenade des Anglais nel novembre 2016. Anche se alla guida era Kerimov.

Gravemente ustionato, il miliardario che sembra sempre guantato ne sopporta ancora le conseguenze. A meno che non sia per non lasciare impronte.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Come Mads Mikkelsen ha sostituito Johnny Depp in “Animali fantastici 3”

Lidl fa un annuncio scandaloso che potrebbe non piacere ai suoi clienti!