in

Fai attenzione a queste 11 applicazioni del Google Play Store che hackerano i tuoi dati, rimuovili rapidamente!

Google Play Store: ecco le 11 migliori applicazioni più pericolose da scaricare, ti infettano in meno di 5 minuti, dettagli

In questo articolo ti parleremo di un virus attivo nel Google Play Store su Android. Per una volta non è il Covid-19, ma un virus informatico. Questo può, in un’altra misura, essere molto limitante, in quanto può paralizzare il tuo telefono, rubare le tue informazioni personali e persino i tuoi soldi.

Virus del Google Play Store

Lo sviluppo della tecnologia digitale in generale ha reso la nostra vita molto più facile, questo è certo. Purtroppo ha portato anche altri problemi. Nessun sistema è perfetto. Gli attacchi informatici stanno diventando sempre più numerosi. Fai attenzione a e-mail, SMS, sito Web, applicazione.

Niente è più certo. Il Google Play Store, dove si possono scaricare applicazioni, è stato nuovamente colpito da virus o meglio malware. Per proteggere gli utenti, Google ha rimosso una dozzina di applicazioni dal suo store Android. Vi presentiamo la black list preparata dai ricercatori.

11 applicazioni da eliminare urgentemente dal tuo smartphone!

Innanzitutto, conosci la differenza tra un virus informatico e un malware? In effetti, questi due termini non significano esattamente la stessa cosa.

In poche parole, un virus rappresenta un singolo tipo di malware. Il malware rappresenta un intero gruppo di software dannoso.

Quest’ultimo può quindi essere molto più pericoloso del primo. Ad esempio, il malware può essere un virus informatico, worm, cavallo di Troia, ransomware, spyware, adware, scareware…

È quindi urgente proteggersi e controllare le app Android che avete scaricato di recente…

Ricercatori di sicurezza informatica, un lavoro con un futuro!

In effetti, i ricercatori di sicurezza informatica hanno puntato il dito contro varie applicazioni del Google Play Store.

Il fenomeno è diventato così ricorrente che hanno molto lavoro da fare.

In effetti, non passa settimana senza che mettano le mani sul malware nel Google Store.

Ad esempio, avevano trovato un falso antivirus in grado di rubare i soldi degli utenti. O malware che potrebbe rubare criptovaluta.

Infine, un virus può anche utilizzare il microfono di un telefono cellulare all’insaputa degli utenti. Questi tipi di problemi non dovrebbero essere presi alla leggera in quanto possono davvero fare molto.

Prima del malware del giorno, sono stati gli esperti di AppCensus a trovarlo. Quindi ecco l’elenco delle 11 app canaglia che non dovresti assolutamente scaricare o rimuovere urgentemente dal tuo smartphone.

    1. Radar autovelox
    2. Al-Moazin Lite
    3. Mouse Wi-Fi
    4. Scanner QR e codici a barre
    5. Qibla Compass – Ramadan 2022
    6. Semplice widget meteo e orologio
    7. Handcent Next SMS Text con MMS
    8. Kit intelligente 360
    9. Al Quran MP3 – 50 recitazioni e traduzione audio
    10. Corano completo MP3 – 50 lingue e traduzione audio
    11. Audiosdroid Audio Studio DAW

Il malware ruba tutte le tue informazioni personali

Questo elenco include una varietà di app come app meteo, lettori di codici QR e altre che ti consentono di controllare il tuo PC da remoto.

App del Google Play Store

Nell’elenco ci sono anche app di preghiera per i musulmani. Queste app canaglia non fanno più parte del Play Store, poiché il malware che ospitano può rubare le tue informazioni private. Che si tratti di numeri di telefono, indirizzi e-mail, password, conversazioni di posta vocale o persino cronologia di viaggio GPS.

60 milioni di potenziali vittime di queste applicazioni

La cosa più spaventosa di questo business del malware è che ha così tanti utenti. In effetti, queste applicazioni sono state scaricate più di 60 milioni di volte.

Google Play Store

Inoltre, il codice è stato sviluppato da una società panamense chiamata Measurement Systems. Questa azienda è specializzata nella raccolta di dati statistici e si dice che abbia pagato i produttori di queste applicazioni per integrare il codice nel loro software.

Inoltre, questa società è una sussidiaria di Vostrom, che a sua volta è un subappaltatore dei servizi di sicurezza americani. Insomma, una bellissima ragnatela! Quando i media del WSJ hanno voluto saperne di più e hanno chiesto un’intervista all’azienda, è stato stranamente sciolto… Alcune app hanno già cambiato codice e sono tornate sul Google Play Store.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Il messaggio piccante di Francis Ngannou per Khamzat Chimaev!

Claude Véga, comico e famoso imitatore degli anni ’70 e ’80, è morto a 91 anni