in

Guerra in Ucraina: dopo la perdita della sua nave ammiraglia, la Moskva, Putin si vendica bombardando nuovamente Kiev

Sabato le forze russe hanno attaccato la capitale Kiev e Lviv nell’Ucraina occidentale, a seguito delle loro minacce di effettuare ulteriori attacchi alle città ucraine dopo l’affondamento dell’ammiraglia russa nel Mar Nero. Una persona è stata uccisa e diversi feriti negli attacchi alla capitale ucraina, ha detto sabato il sindaco di Kiev Vitali Klichko durante una conferenza televisiva.

Un’esplosione è stata udita nelle prime ore del giorno vicino a Darnytskyi, nel sud-est di Kiev. Mosca ha detto che lo sciopero ha colpito un’officina di riparazione di veicoli blindati. Il sindaco di Kiev ha detto che soccorritori e medici stavano lavorando sul sito, ma non ha fornito ulteriori dettagli.

Secondo l’esercito ucraino, aerei da guerra russi sono decollati dalla Bielorussia e hanno colpito anche la regione di Leopoli vicino al confine polacco, dove quattro missili da crociera sono stati abbattuti dalle difese aeree ucraine. La Russia ha anche affermato di aver colpito una struttura di manutenzione militare nella città meridionale di Mykolaiv.

Ritorsione dalla Russia

La Russia venerdì si è impegnata a lanciare nuovi attacchi a Kiev e ha affermato che stava usando missili da crociera contro la fabbrica Vizar alla periferia di Kiev, che ha affermato di aver prodotto e riparato missili.

Questi attacchi seguono il naufragio, giovedì, della Moskva, l’ammiraglia della flotta russa nel Mar Nero. Gli Stati Uniti si sono convinti che l’incrociatore Moskva sia affondato dopo essere stato colpito da due missili ucraini, ha affermato venerdì un alto funzionario statunitense.

Un “simbolo di potere”

l’incrociatore Mosca era un “simbolo di potenzasperanza e rinascita della nostra flotta” dopo la caduta dell’Unione Sovietica, ha detto il capitano Sergei Gorbaciov, rivolgendosi alla folla radunata davanti a un monumento eretto in onore dell’insediamento della Marina russa nel 1696 a Sebastopoli, questo venerdì 16 aprile. La grande città della Crimea, annessa alla Russia nel 2014, ospitava la nave missilistica, che aveva ha partecipato a tutte le recenti campagne militari russe, in Georgia nel 2008, in Siria e in Ucraina.

“Ci saranno vittorie, ci saranno tragedie, ma il ricordo rimarrà”, ha aggiunto il capitano Gorbaciov a una folla silenziosa, che includeva ex membri dell’equipaggio. “La perdita di una nave, soprattutto di un’ammiraglia, è una tragedia per tutte quelle decine di migliaia di persone che hanno prestato servizio a bordo per più di 20 anni”, ha affermato Georgi Ployakov, sacerdote ortodosso che ha preso parte alla cerimonia.

La presenza di navi da guerra russe armate di missili nel Mar Nero aumenta la probabilità di attacchi all’industria della difesa e alle infrastrutture logistiche dell’Ucraina, ha affermato sabato l’esercito ucraino. Ha anche aggiunto che la marina russa stava operando nel Mar d’Azov, bloccando il porto di Mariupol.

Mariupol sta ancora combattendo

Il presidente ucraino Volodimir Zelensky ha anche detto alla Galileus Web venerdì che tra i 2.500 e i 3.000 soldati ucraini sono stati uccisi dall’inizio del conflitto tra Russia e Ucraina, aggiungendo che altri 10.000 sono rimasti feriti. Secondo il leader, dall’inizio della guerra sono stati uccisi dai 19.000 ai 20.000 soldati russi. Mosca, da parte sua, aveva riportato la morte di 1.351 soldati russi e 3.825 feriti il ​​mese scorso.

Ieri Kiev ha annunciato che stava combattendo per cercare di rompere l’assedio della città di Mariupol, dove infuriano combattimenti intorno al porto e all’acciaieria Ilyich.

“La situazione a Mariupol è duro e rude† Ora c’è la lotta. L’esercito russo chiede costantemente ulteriori truppe per prendere la città”, ha detto Oleksandr Motouzyanik, portavoce del ministero della Difesa ucraino. “Ma finora, i russi non sono stati in grado di prendere completamente la città”, ha detto in una trasmissione televisiva riunione.

Per la prima volta dall’offensiva lanciata il 24 febbraio, la Russia bombardieri a lungo raggio per colpire la città portuale nel sud-est dell’Ucraina, ha detto Oleksandr Motouzyanik. Le forze russe stanno anche concentrando i loro sforzi sulla cattura delle città di Rubizhne e Popasna nell’est del paese, ha aggiunto.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

TPMP: Benjamin Castaldi finalmente rientra, svelato il motivo della sua assenza: lo slideshow

i filetti di eglefino venduti da Leclerc e Carrefour sono stati ritirati a causa del rischio di contaminazione