in

Guerra in Ucraina: tutto su Azatbek Omurbekov, “Macellaio” di Boutcha.

Pochi giorni dopo la liberazione, la città ucraina di Boutcha ha ancora distrutto edifici e cadaveri a terra. Kiev indica lo stato russo come responsabile degli abusi. Con un nome in mente, quello di un capo militare molto vicino al Cremlino: Azatbek Omurbekov, oggi conosciuto come il “macellaio” di Boutcha.

Azatbek Omurbekov, circa 40 anni, è quindi sospettato di coordinare il saccheggio, lo stupro e il massacro di centinaia di civili ucraini da parte di soldati russi in questa città ucraina di circa 36.000 abitanti, a circa 25 km da Kiev.

L’uomo, il cui volto ha fatto notizia sulla stampa estera giovedì 7 aprile, guida la 64a brigata di fanteria motorizzata dell’esercito russo.

La sua unità, che secondo InformNapalm è di circa 1.600 uomini, un gruppo ucraino che sovrintende alle attività dell’esercito russo, è stata installata a Boutcha per più di un mese fino al 30 marzo, quando hanno iniziato a ritirarsi in Russia.

Una ritirata ma forse nessuna fuga di notizie, franceinfo indica che, affidandosi ai servizi di intelligence, Omurbekov e il suo battaglione n. 51.460 si trovano attualmente nei pressi della città russa di Belgorod, al confine con l’Ucraina, e si stanno preparando per un ricollocamento nella città di Kharkiv (Ucraina orientale ).

Un signore della guerra esperto

Fonti concordanti mostrano che Azatbek Omurbekov è tutt’altro che un novizio, anzi. È un leader militare affermato e compiuto. Il tenente colonnello aveva già visitato l’Ucraina nel 2014, dove era stato visto in Crimea e nel Donbass.

Nello stesso anno, ha ricevuto una medaglia per il suo “servizio eccezionale” da Dmitry Bulgakov, vice ministro della Difesa russo, riporta il quotidiano britannico The Independent.

Altre informazioni note su di lui, Azatbek Omurbekov è stato benedetto dalla Chiesa ortodossa nel novembre 2021, poco prima di guidare l’offensiva in Ucraina.

“Queste non sono le nostre armi principali. La storia mostra che la maggior parte delle nostre battaglie vengono vinte con le nostre anime”, si dice che abbia sussurrato all’orecchio del sacerdote ortodosso che ha condotto la cerimonia e dove è stato fotografato, secondo il Times.

Ha lanciato una caccia per trovarlo

Dopo le rivelazioni degli abusi a Boutcha, molti attivisti, soprattutto ucraini, stanno cercando di trovare le sue tracce, gli indizi.

InformNapalm è stato in grado di ottenere l’indirizzo postale di Omurbekov, il suo indirizzo e-mail e persino il suo numero di cellulare.

Il gruppo di attivisti ucraini dice di aver provato a chiamarlo, riferisce Franceinfo. I parenti erano al telefono e hanno detto che non lo sentivano da giorni.

Anche il sistema giudiziario ucraino sta lavorando sodo dalla sua parte, assicurandosi che tutte le possibilità siano studiate per far sì che i leader militari russi, incluso Omurbekov, affrontino le proprie responsabilità.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Avril Lavigne innamorata: la cantante si è fidanzata a Parigi!

Fai attenzione a una truffa di pagamento sicuro se sei un venditore su Le Bon Coin